Cos'è l'iridologia e quali disturbi cura

L’iride è la membrana vascolare dell’occhio e si studia attraverso iridologia. Che cosa diagnostica questa tecnica di indagine?


L'iridologia è un metodo molto fascinoso per analizzare l’iride, una membrana dell’occhio che si trova tra il cristallino e la cornea, al centro c’è la pupilla. Questa tecnica diagnostica si basa sul concetto che l’iride sia una sorta di specchio del corpo intero e che analizzando questa parte si possano capire molte patologie pregresse e future. Ovviamente, questa ipotesi lascia abbastanza perplessi, soprattutto gli esperti di medicina tradizionale.

Per entrare un po’ più nel dettaglio, bisogna sapere che attraverso l’esame iridologico si possono apprendere informazioni sia di carattere genetico sia costituzionale, inoltre è possibile capire le predisposizioni. E non è tutto, si crede che sia anche possibile leggere parte della personalità, lo stress, l’ansia o gli sbalzi d’umore. È una sorta di libro aperto sull’uomo (dentro e fuori).

È quindi possibile curare qualsiasi cosa, dai disturbi metabolici al calo energetico, dagli squilibri psicofisici alla capacità reattiva. Per evitare illusioni ed errori, è meglio mettere un ultimo puntino sulle i. L’iride è davvero unica: non esistono persone he abbiano la stessa membrana, addirittura non c’è identità tra i due occhi. È quindi vero che sia possibile analizzare attraverso questa zona lo stato di salute, almeno superficiale, del nostro corpo. Non è però equiparabile alla medicina tradizionale e non è una tecnica diagnostica alternativa a esami diagnostici convenzionali. Non è da considerarsi quindi un metodo terapeutico.

Via | Albanesi; Eurosalus

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail