Esiste un abbigliamento giusto per venire bene in foto?

La fotogenia è solo merito della bellezza di un soggetto? Magari madre natura dà anche una grossa mano, però l'abbigliamento giusto in foto può fare la differenza. Scopriamo di più.

Quando siamo dinanzi ad una macchina fotografica ci prende il panico da prestazione estetica e pensiamo subito a pancetta e capelli non abbastanza in ordine? Tranquille, non siamo sole! Anzi, nel nutrito gruppo di coloro che non si piacciono in foto ci sono anche ragazze belle e filiformi che però non hanno la giusta confidenza con l'obiettivo. In più qualche errore che tutte commettiamo sta nell'abbigliamento, che spesso ci penalizza e contribuisce a foto non perfette.

Iniziamo col dire che bellezza e fotogenia non sempre vanno di pari passo. I fotografi hanno muse ispiratrici che affascinano attraverso i loro scatti perché bucano, come si suol dire, l'obiettivo. Ma poi dal vivo tutto quel carisma va scemando, diventando fanciulle non particolarmente dissimili dalla ragazza della porta accanto. Oltre a seguire alcuni trucchetti per venire bene in foto, probabilmente queste veneri della camera oscura scelgono anche i capi giusti da indossare. E noi vi sveliamo quali sono.


  • I colori chiari vicino al viso, gli scuri lontano - Già è buona regola, per valorizzare la figura, puntare su gonne e pantaloni neri, antracite o blu con sopra maglie, camicette e cardigan bianco, avorio o rosa cipria. Ebbene, anche in foto questa scelta fa la differenza in quanto il chiaro illumina subito il viso e lo scuro nasconde le forme di cui non andiamo fiere.

  • Le righe verticali - Per una splendida illusione ottica, i capi che hanno delle belle righe verticali, hanno il potere di verticalizzare anche la nostra figura facendoci sembrare più alte e slanciate. Se siamo in vena di autoscatti scegliamo dall'armadio qualcosa che le abbia e diamo libero sfogo al nostro estro, la reflex stavolta non ci tradirà.

  • Le scollature profonde - Ok, non vi stiamo suggerendo di vestire i panni di Jessica Rabbit ad ogni occasione, ma sappiate che uno scollo pronunciato, che mette in bella mostra un po' di spalle e di busto aiuta ad allungare la figura. E così in poche mosse avrete ottenuto anche una posa seducente grazie alla maglia che avete indosso.

  • I capispalla esagerati - E quando diciamo esagerati intendiamo piumati, pellicciati e se l'occasione consente anche paillettati. Per un aspetto da diva di Hollywood non facciamoci mai fotografare all'aperto senza la nostra bella giacca cool, tanto più che i tagli molto lavorati e irregolari creano l'illusione ottica che la nostra pelle sia invece liscissima!

  • I bijoux sparkle - Attenzione a dosarli bene onde evitare di esagerare e di far venire la foto solarizzata. Tuttavia, un bel punto luce al collo oppure un paio di bottoncini luminosi alle orecchie possono aiutarci a sembrare divine in fotografia. E poi tutti si chiederanno se il merito di tanta beltade risieda nei gioielli o se siamo noi a brillare di luce propria.

  • Il tacco alto - Lo sappiamo tutte che il tacco slancia la figura come non mai, tanto è vero che nelle occasioni speciali non ci facciamo mai trovare "a piano terra". Anche l'obiettivo premia questa scelta di stile e ci rimanda così un'immagine da gazzella. Occhio solo a fare un po' di pratica con le altezze, perché invece piegarsi in avanti per un tacco esagerato non è chic per nulla.

  • Il foulard fra i capelli - Specie se non abbiamo una capigliatura folta o mamma ci ha fatte con una fronte alta, il foulard nei capelli può aiutarci ad equilibrare la situazione. Messo a mo' di fascia riempie le lacune della frangia e dà anche un po' di volume dietro al resto della chioma. E così anche in foto possiamo sconfiggere il noioso effetto del capello piatto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail