Fare l'amore con il ciclo non sempre protegge dalle gravidanze, ecco perchè

Fate molta attenzione quando fate l'amore con il ciclo, perché non è sempre vero che in questo periodo il corpo femminile non è fertile e quindi siamo esenti da possibili gravidanze indesiderate. Ecco svelato il perché.

Fare l'amore con il ciclo

Fare l'amore con il ciclo protegge da eventuali gravidanze indesiderate? La risposta è no, non sempre è vero. L'unico modo per evitare gravidanze non cercate è usare dei metodi concezionali validi: il preservativo è sempre la scelta migliore, perché non solo ci permette di non rimanere incinta, con un'efficacia davvero molto alta, ma ci preserva anche da eventuali malattie trasmissibili sessualmente.

Ma perché non si può escludere di poter rimanere incinta se si fa l'amore con il ciclo? Il ciclo femminile può essere regolare, di 28 giorni, o irregolare. Ed è proprio in questo secondo caso che si possono avere dei problemi: lo sperma può sopravvivere fino a cinque giorni dopo il rapporto sessuale e se non si ha un ciclo normale, il rischio è quello di gravidanze indesiderate.

Non esiste un solo giorno nel ciclo femminile nel quale non c'è una minima percentuale di possibilità di rimanere in dolce attesa: durante il ciclo, ad esempio, si attesta intorno al 10%, quindi fare l'amore durante il ciclo non è un metodo contraccettivo sicuro. E' improbabile che avvenga la fecondazione, o meglio, le probabilità sono ridotte, ma non per questo è impossibile rimanere incinta durante il ciclo.

Quindi, meglio usare tutte le precauzioni del caso, utilizzando sempre il metodo contraccettivo migliore: preservativo al primo posto, seguito dalla pillola anticoncezionale e da tutti gli altri sistemi di cui disponiamo oggi.

Foto | da Flickr di robert mcdon

  • shares
  • Mail