Perché facciamo fatica a trovare l'amore?

Stanche di essere single, ma anche stanche di trovare spesso l'uomo sbagliato a cui accompagnarci. E se fosse anche un po' colpa nostra? Qui le ragioni per cui facciamo fatica a scovare l'amore.

Scovare l'anima gemella non è mai particolarmente facile, anzi talvolta appare un'impresa quasi titanica. Tuttavia, anche senza trovare l'uomo della propria vita, si può stare bene insieme a qualcuno, costruendo una storia e vivendola intensamente, almeno fino a che le circostanze lo permettono. Ma se il nostro problema fosse proprio trovare l'amore? Single da tempo immemore o ragazze che beccano sempre gli uomini sbagliati, questo post è per voi, ecco le ragioni semi serie ma sacrosante per cui Cupido non arriva.


  • Aspetto quello giusto - La visione è romantica: si attende che la persona della nostra vita appaia magicamente all'orizzonte. In sottofondo prevediamo di sentire le campane e gli Abba che cantano "As good as new" mentre il sole squarcia le nubi di una giornata invernale. Bello, ma idealizzare l'incontro fatale ci fa perdere di vista tutto il resto. E magari un possibile principe azzurro è proprio accanto a noi, ma non ce ne accorgiamo. Colpa degli Abba che non si esibiscono più. Ovviamente.

  • Non sono pignola, sono esigente - Sottigliezze, maledette sottigliezze! Se il candidato alla carica di fidanzato non ha un pedegree di tutto rispetto e una percentuale di affinità non inferiore al 99% secondo i maggiori love calculator non possiamo prenderlo in considerazione. E magari così facendo ci perdiamo serate piacevoli in compagnia di ragazzi carini e interessanti. Ma noi questo non lo sapremo mai, intente come siamo a stilare la lista delle caratteristiche del nostro uomo ideale...

  • Ho sofferto troppo, ora basta - I turbamenti d'amore passati o le delusioni scottanti lasciano il segno e fanno fatica ad andare via. Ogni qualvolta ci ritroviamo a tu per tu con qualcuno che ci piace i brutti ricordi riaffiorano prepotenti. Forse abbiamo davvero solo bisogno di tempo per metabolizzare e poi senza dubbio lasciarci andare senza paura di provare ancora dolore. Come si dice, il fulmine non colpisce mai due volte lo stesso punto.

  • In amore sono una teenager - Ossia, mi infatuo di chiunque. Ma così facendo sbatto sempre il muso contro la triste realtà: credevo fosse amore e invece era un calesse. Affrontare le faccende di cuore con leggerezza è sempre una cosa buona, ma non quando ci porta a soffrire spesso e volentieri per scelte di uomini sbagliati. Insomma, va bene essere spensierate, ma fidarsi sempre e comunque della prima impressione ci fa solo perdere l'occasione di innamorarci sul serio.

  • Sono una femminista virago - Una categoria particolare di donne che propugna una certa indipendenza duratura ma che sotto sotto spera di incontrare qualcuno che faccia loro cambiare idea. Si, ma ovviamente lui deve essere politicamente impegnato, possibilmente inserito nell'ambiente dell'istruzione universitaria e frequentare circoli culturali di stampo filo bolscevico. E nell'attesa che il compagno Boris arrivi continuiamo ad odiare la categoria maschile con ardore.

  • La mamma mi ha detto di sposarmi presto - Si, se no il seno cade, le rughe arrivano e le ovaie si seccano. In parole povere. E perciò si arriva a scegliere l'uomo rassicurante, posato, tranquillo che ovviamente non ha nulla in comune con noi e di cui quindi mai potremo innamorarci. Attenzione a non scambiare l'affetto per sentimenti più profondi: si rischia di arrivare alle nozze e poi a rotture dolorose che coinvolgono anche gli eventuali figli nati. Ah, se la mamma fosse stata zitta!

  • Ho qualcosa di sbagliato? - No, se l'amore non arriva l'unica cosa sbagliata è chiedersi se ci manca qualcosa per piacere. Ciascuna di noi è speciale, unica e irripetibile ma al mondo ci saranno sempre persone che non vedranno quel che abbiamo da offrire. Pazientiamo un po' e soprattutto non perdiamoci d'animo, chi riesce a vedere oltre prima o poi arriva sempre da noi. E saranno fuochi d'artificio.

  • Non sarò mai felice come i miei genitori - Chi ha una famiglia perfetta vive col timore di non riuscire ad emulare la stessa buona riuscita nelle proprie storie. Ma anche i nostri genitori, se glielo chiedessimo, ci direbbero che ogni relazione ha alti e bassi, anche la loro che sembra così perfetta. Il tempo rafforza gli amori e i rapporti, quindi non disperiamo e fidiamoci del cuore. Forse è arrivato il momento di abbassare le difese.

  • Non voglio essere infelice come i miei genitori - Situazione opposta alla precedente. Genitori separati, divorziati, litigiosissimi nonostante gli anni insieme (o forse litigiosi proprio per questo) sono gli esempi che proprio non vorremmo mai seguire. E piuttosto che un fidanzato tanto meglio un cane: fedele, poco esigente, sempre affettuoso. Attenzione: ricordiamoci che una storia non è mai uguale ad un'altra e nel mondo ci sarà certo un amabile cucciolone umano che ci può riempire di coccole quanto e meglio dell'amico a quattro zampe.

E voi Pinkolettrici, che ne pensate? Vi riconoscete in qualcuna delle categorie citate? Diteci la vostra sui ritardi di Cupido, siamo ansiose di conoscere le vostre esperienze.

Foto | da Flickr di Skley

  • shares
  • Mail