Guerriere in sari rosa combattono per i diritti delle donne indiane

Gulabi GangSi chiamano Gulabi Gang e accorrono in aiuto delle donne indiane maltrattate, sfruttate, sottopagate, vittime di violenza e abusi. Sono un gruppo di guerriere, un gruppo di donne che, guidate da Sampat Devi pal, si battono per il rispetto dei diritti della donna nella quotidianità e per la sopravvivenza della loro comunità.

La loro azione si svolge nel Bundelkhand, una regione dell'India Centrale in cui le donne sono spesso sottomesse alle antiche usanze hindù, che non lasciano loro molti diritti. La gang dal sari rosa interviene aiutando le donne vittime di soprusi, difendendo i bambini e impedendo matrimoni tra bambini. Spesso accorrono anche in soccorso degli uomini. A volte battendosi nel vero senso della parola, difendendo e colpendo con dei bastoni.

L'azione della Gulabi Gang è rivolta alle donne, ma anche alla sopravvivenza delle comunità di una delle regioni più povere del mondo: le guerriere intervengono per mantenere l'ordine pubblico, far rispettare la pulizia delle strade, vigilare sulla retribuzione dei lavoratori e su altri compiti che dovrebbero spettare alle autorità.

Ma, nelle parole di Sampat Devi Pal, fondatrice della gang, "spesso i corpi di polizia e le istituzioni sono anti-poveri", così tocca agli stessi poveri cercare di auto-regolamentarsii e difendersi. Tanto più se si è donne, in una società come la loro che le ostacola negli studi, le scambia per denaro e le fa sposare da bambine. Ben venga allora l'autodifesa e la lotta per l'autodeterminazione delle guerriere appartenenti alla gulabi gang.

via | bbc

  • shares
  • Mail