Come preparare il cappon magro con la ricetta per il pranzo di Natale

Uno dei piatti liguri tipici del Natale è il cappon magro, ecco le istruzioni per farlo in casa, anche se la ricetta sembra lunga e complicata non lo è affatto!


Il cappon magro è un piatto a base di pesce e verdure che fa parte della tradizione della cucina ligure, è nato parecchio tempo fa ed era servito ai propri familiari nei giorni della penitenza, quando non si poteva mangiare carne, era un piatto povero, fatto dalla servitù con i resti del cibo dei loro padroni. Ne corso del tempo il cappon magro è stato arricchito da pesci e crostacei buonissimi e un po’ costosi ed oggi è considerato uno dei piatti più colorati e allegri da portare in tavola a Natale.

Ingredienti
Per il cappon magro

  • 4 gallette
  • 800 gr di pesce cappone (oppure nasello o branzino)
  • 1 aragosta
  • 12 gamberi
  • 6 ostriche
  • 50 gr di mosciamme di tonno

  • 200 gr di frutti di mare a scelta
  • 1 limone
  • aceto qb
  • olio extra vergine di oliva
  • sale
  • 1 cavolfiore piccolo
  • 1 barbabietola
  • 4 carciofi
  • 3 radici di scorzonera
  • 1 sedano bianco
  • 2 carote
  • 300 gr di fagiolini
  • 2 o 3 patate
  • Ravanelli
  • 1 cucchiaio di funghetti sott’olio
  • 2 uova

Per la salsa

  • 1-2 cucchiai di capperi
  • 20 gr di pinoli
  • 2 acciughe salate
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 tuorli d’uovo sodi
  • 1 mazzetto di prezzemolo fresco
  • mollica di un panino
  • 1 cucchiaio di olive verdi
  • 1 bicchiere d’olio extravergine d’oliva
  • sale qb

Preparazione
Lavate tutti gli ortaggi e poi lessateli separatamente, poi tagliate a fette le patate e le barbabietole, fate lo stesso con le carote e i cuori di carciofo e tagliate le altre a pezzettini. Mettete le verdure in una ciotola e poi conditele con olio, aceto e sale. Nel frattempo lessate il pesce con gli aromi, poi pulitelo a tagliatelo a pezzi, quindi conditelo con olio, succo di limone e sale. Cuocete allo stesso modo anche l’aragosta, gamberi, e le ostriche e gli altri frutti di mare. Tagliate il mosciamme a fettine e lessate le uova per 8 minuti dall’ebollizione.

Prendete dei piattini e mettete mosciamme, le acciughe dissalate e prive delle lische, le olive verdi, i capperi e i funghi. Preparate la salsa verde mettendo nel mortaio, o nel mixer, tutti gli ingredienti tranne l’olio, poi una volta che avete ottenuto una cremina diluite tutto con l’olio che serve.

Strofinate le gallette con l’aglio tritato e mettetele in un piatto, poi inumiditele con poca acqua ed aceto ed un pizzico di sale, irrorate con l’olio e poi procedete con gli strati: gallette, verdure, pesce ed infine di salsa, fino ad esaurimento degli ingredienti. Completate il piatto con le decorazioni, mettete il superficie l’aragosta, i gamberi ai lati e poi intorno le uova sode tagliate a fettine,i frutti di mare, i funghi e le olive.

La caratteristica di questo piatto è che deve essere coloratissimo, quindi cuocete poco le verdure in modo che mantengano i colori vivaci.

Foto | da Flickr di chefpercaso
Fonte | gustoblog

  • shares
  • Mail