L'insalata fa gonfiare la pancia? Ecco come fare per non avere questo disturbo

Tante persone faticano a digerire l'insalata cruda, e si ritrovano con la pancia gonfia. Scopriamo come evitare questo fastidioso inconveniente e quali verdure dobbiamo preferire


L'insalata di verdure crude, si sa, fa davvero bene alla salute. Tuttavia, alcune persone trovano che faccia gonfiare la pancia procurando notevoli fastidi e naturalmente un gran senso di disagio quando si è in compagnia.

Insomma, si sceglie l'insalata perché è leggera, fresca e apporta sostanze benefiche come le vitamine e i minerali, e poi ci si ritrova con lo stomaco dilatato e afflitti da questo disturbo così antisociale che è il meteorismo. Che fare?

Ebbene, ci sono diverse ragioni per cui mangiare un'insalata mista può far gonfiare la pancia in alcuni soggetti predisposti. Il primo è una possibile intolleranza , o anche solo sensibilità, ad alcuni degli ortaggi o delle verdure presenti. Inoltre, vegetali acidi come ad esempio i pomodori, consumati a crudo possono favorire acidità di stomaco e quindi gonfiore, senza contare la difficoltà a digerirli. Stesso problema lo sperimentano molte persone nei confronti di altri ortaggi come i cetrioli o i peperoni.

La cosa migliore sarebbe cercare di individuare quali siano le singole verdure che danni problemi ed eliminarle, almeno per un certo periodo. Anche le cipolle crude favoriscono il gonfiore, quindi meglio lasciarle da parte. Sono digestive, e quindi da preferire, tutte le "erbe" amare, come la rucola, il radicchio, l'indivia e la scarola. Un altro consiglio è quello di non esagerare mai con le porzioni, soprattutto se non siamo abituati a mangiare tante verdure, perché questi alimenti, essendo ricchi di fibre, richiedono un certo impegno ad essere digerite dal nostro stomaco e dal nostro intestino, quindi meglio non imporre troppo lavoro.

Una buona abitudine è quella di consumare piccole porzioni di insalata mista ad ogni pasto (colazione esclusa), e di condirle con olio extravergine d'oliva e aceto di mele (quest'ultimo è antibatterico naturale ma soprattutto favorisce il processo digestivo) e di associarla a fonti proteiche come la carne, le uova, il formaggio il pesce. Se avete problemi di pancia gonfia, invece, meglio evitare di associare le verdure ai legumi. Un buon modo per non avere problemi con l'insalata è quella di associare verdure crude a verdure cotte sgonfianti, come le carote o le zucchine. Infine, un rimedio sempre utile è il carbone vegetale, che grazie al suo potere adsorbente, combatte proprio il meteorismo provocato dalla digestione delle verdure.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail