Come affrontare un periodo stressante con le strategie giuste

Un periodo più stressante del solito capita a tutti. Ecco perché è necessario non farsi cogliere impreparati, ma anzi adottare le migliori strategie per abbassare i livelli di tensione emotiva. Vediamo come.

Lo stress, come abbiamo già detto molte volte, è uno dei mali del nostro secolo frenetico. Eliminarlo del tutto dalle nostre vite è praticamente impossibile, mentre invece gestirlo senza soccombergli è possibile. Basta seguire alcune strategie giuste che possiamo adottare nei periodi in cui risentiamo maggiormente di problemi di tensione psichica e stanchezza emotiva.

È importante, innanzi tutto saper programmare. Il che non si traduce solo nel pianificare le cose da fare in modo da non doverle affrontare tutte insieme, ma anche gestire i tempi che ci separano da un evento che ci mette ansia. A partire da un'importante riunione di lavoro fino anche ad arrivare ad un momento bello, come il matrimonio, che per molte spose è fonte di mille crucci.

In quest'ultimo caso, alla piacevolezza del momento, si sommano le tante cose da fare, il dubbio sull'effettiva buona riuscita di cerimonia e ricevimento e ovviamente tutti i classici problemi che si fa una donna quando sa di essere al centro dell'attenzione. Per smorzare la tensione può essere utile, oltre a seguire scrupolosamente un planning che ci scandisce i tempi e ci aiuta a fare tutto, delegare alle persone care parte dell'organizzazione.

E questo vale sia per il matrimonio, preso ora ad esempio, sia per un qualsiasi altro evento che ci vede protagoniste. Riuniamo una cerchia di fidatissimi a cui assegnare dei compiti in base alle loro competenze e poi attendiamo un resoconto dettagliato. Ricordiamo che correggere un tiro sbagliato di qualcuno sarà sempre più semplice e veloce che fare tutto quanto da sole e probabilmente farlo anche male per la fretta. Cosa che in campo lavorativo ci penalizza moltissimo!

Durante un periodo stressante può anche esserci utile fare qualcosa che ci gratifichi. Un piccolo regalo per noi stesse e la nostra pace interiore da concederci ogni tanto per rilassare i nervi. Una seduta di massaggio ayurvedico una volta a settimana, un peccato di gola una tantum, un'ora di relax ad ascoltare musica, a leggere un libro o semplicemente a oziare. Dopo saremo anche più motivate e con le batterie più cariche.

Essenziale poi, quando si vive una fase di particolare tensione, è cercare in ogni modo di non stravolgere le abitudini quotidiane, né quelle di vita né quelle alimentari. Rispettare gli orari di sonno, veglia, pasti è essenziale per mantenere il fisico sano e forte. Allo stesso modo è necessario nutrirsi sempre (mai saltare il pranzo o la cena) e in modo equilibrato per dare al corpo la benzina che gli serve a funzionare.

Anche consumare qualche integratore di vitamine e sali minerali dietro parere medico può essere utile. È noto infatti che un organismo sottoposto a stress abbia anche un maggiore fabbisogno di giusti nutrienti, meglio quindi non farglieli mancare. In ultimo completiamo il quadro con della sana attività fisica che ci fa sudare ed eliminare le tossine: buona la palestra, da frequentare almeno due volte a settimana, ma buona anche la camminata a passo veloce per un'ora.

Preferite uscire fuori, se il tempo lo consente. Ossigenare il cervello è un altro metodo ottimo per contrastare lo stress giornaliero e farci ritrovare la lucidità perduta. Se invece fuori piove mettiamoci in un bel cantuccio confortevole di casa e meditiamo. Probabilmente le nubi fuori non andranno via, ma quelle che abbiamo dentro inizieranno a diradarsi.

Foto | da Flickr di alonso_inostrosa

  • shares
  • Mail