La perfetta intelligenza maschile di Mauro Scardovelli

Quando l'ego prende in prestito l'anima si seducono le persone. Analisi del corteggiamento maschile.


I rapporti uomo-donna sono una fonte inesauribile per ispirazione e leggende, sono una parte essenziale della vita ed hanno la priorità -spesso e volentieri- su tutto. A chi non è mai capitato di leggere, trovare e, soprattutto, cercare soluzioni, consigli, dritte, ricette per vivere felicemente una relazione?

I primi momenti sono i più belli in assoluto e sono quelli che si ricordano più facilmente e con più piacere. Sono i momenti della passione pura e del super-romanticismo. Sono i momenti in cui lui e lei danno sfogo alle proprie arti di corteggiamento e seduzione. In qualche modo sono fondamentali, perché determinano in buona parte quello che accadrà dopo.

Aahh il corteggiamento ... un'arte in via d'estinzione ... purtroppo. Quando il sentimento che si vuole dimostrare è autentico, diventa anche fortemente creativo, vince paure ed ostacoli e dà vita a un’intesa unica. Il termine stesso reca in sé il concetto del "convincere l'altra persona", non ovviamente in senso manipolativo, quanto invece nel dimostrare affidabilità, capacità, sentimenti.

L'era moderna ha portato cambiamenti in tutti i campi, e quello amoroso non fa eccezione: è diventato profondamente più incerto e indefinito, e nulla più del corteggiamento lo mette meglio in luce, perché qui l'esito - per definizione - non è mai garantito, e oggi sempre meno uomini vogliono accollarsi il rischio di essere rifiutati, così come si fa molta più fatica a prendersi le proprie responsabilità. Tuttavia gli uomini sono ricchi d'inventiva e infatti sono i detentori di un metodo infallibile per conquistare e sedurre una donna ... che in questo campo è un po' più indietro e spesso fa fatica a capire.

Prima di introdurvi alla perfetta intelligenza maschile, è doverosa una piccola parentesi per spiegare alcuni concetti ben precisi utili allo scopo.

Partiamo da questo presupposto: tutto ciò che unisce è anima. Tutto ciò che separa è ego.

Una persona nevronica e conflittuale è molto poco organizzata proprio perché è divisa: si dice pertanto che vive in uno stato egoico. Una persona in equilibrio, benevola, comprensiva, equanime, non giudicante, felice per quello che è e che ha in ogni momento vive in uno stato animico (dell’anima).

Qualsiasi cosa materiale o astratta può vedersi tendere verso due lati opposti: quello che concorre all'evoluzione, alla crescita, quindi, alla vita (è bene in sé, animico) e quello che porta alla distruzione, alla fine, quindi alla morte (è male, egoico).

L’amore non fa differenza, anch’esso può essere duale, perciò possiamo avere: amore anima ed amore ego. Per capirci meglio provate a rispondete a questa domanda d'esempio: quante volte abbiamo sentito dire, o noi stessi abbiamo detto “ti amo”, ma con l’amore non c’entrava proprio niente? Precisamente questo rappresenta l'amore egoico.

Ecco svelato l'arcano ...

Quando l'aspetto animico (essere sereni, equanimi, empatici, in risonanza con l’altro, benevoli etc.) viene preso in prestito dall’ego, si seducono le persone e i maschi in questo sono i maestri indiscussi. Ciò non vuol dire che le donne sono delle sante, semplicemente lo fanno per altri scopi.

Funziona così: un uomo riesce ad andare da una donna e a mostrarle il meglio di sé. Immaginate con forza la ruota di un pavone. Ecco che appare l’uomo più tenero, più sensibile, più empatico che si possa incontrare sulla faccia della terra. Parla di filosofia, di vita, di viaggi, di vino, di animali, vuole scoprire i tuoi gusti, è pieno di gioia … parla! Anche con disinvoltura! Con delicatezza!

Quanto ci si sente fortunate eh? A qualcuna sarà anche capitato di chiedersi tra sé e sé cosa mai avrò fatto per meritarmi tanta grazia, tanto karma positivo indietro?

Care donne, quando vi trovate davanti un uomo di questo tipo vuol dire che è entrato in risonanza non con voi, semplicemente con le sue parti basse! Et voilà, ecco allora l’uomo più intelligente ed empatico del mondo!

In questo stato di risonanza, nel quale non è la testa che domina, gli uomini sono capaci di dimostrare apprezzamento anche per ciò che normalmente detestano: cani, gatti, fiocchi, colore rosa, chincaglieria e via dicendo.

Insomma, è proprio il caso di dirlo, quando l'uomo accarezza, vuole ... l'anima!

Volete approfondire l’argomento? Ecco il link all’educativo e ironico video di Mauro Scardovelli, psicoterapeuta, ricercatore e fondatore di PNL Umanistica Integrata. Se poi volete chiederglielo di persona, domenica 24 novembre sarà all’evento Milano Bookcity.

  • shares
  • Mail