E' arrivato Wikigender, la risposta di Wikipedia all'enciclopedismo sull'uguaglianza di genere

Ha solo un giorno di vita il nuovo sito internet Wikigender, partorito dalla madre di tutte le enciclopedie online, ma il suo vagito prende voce già da 178 articoli. Il sito è stato voluto dall' Ocse (Oecd è l'acronimo inglese), Organizzazione di cooperazione e sviluppo economico, per fornire maggior informazione possibile sulle disparità uomo-donna nel mondo a tutto il mondo.

Come ogni sito creato su base della piattaforma wikipedia l'interazione dell'utente è ben gradita e richiesta: tutti possono inserire articoli, testimonianze, voci e dati oltre che ovviamente consultare le informazioni provenienti dalle ricerche del Centro di sviluppo dell'Ocse, che possono essere completate e o aggiornate da nuovi articoli e testimonianze degli utenti.

Interessanti le sezioni articolo, foto e statistica della settimana che contestualizzano disparità di genere in fatti ed eventi di attualità. La statistica di questa settimana riporta l'impari distribuzione delle prime cariche istituzionali nel mondo: su 193 capi di stato nel mondo solo 23 sono donne. Speriamo che questo, così come altri dati, siano presto da aggiornare in positivo.

Foto | Wikigender

  • shares
  • Mail