Vietato agli uomini! A Riyadh il primo hotel per sole donne

Hotel riservato alle donne, discriminazioneQuesto è proprio uno di quei casi in cui si può dire che la necessità aguzza l'ingegno. Sto parlando dell'apertura del Luthan Spa and Hotel a nord di Riyadh, ovvero del primo hotel del Golfo riservato solo alle donne. L'idea, nata da un gruppo di donne d'affari capeggiate dalla principessa Madawi Bint Mohammad Bin Abdullah, si propone lo scopo di rendere un po' più semplice la vita delle donne saudite.

Come già accennato da Ilaria oltre che in un mio precedente post, le donne saudite sono costrette a rispettare numerossissime norme che regolano la loro vita quotidiana secondo la rigorosa dottrina del Wahhabismo. Tra queste, appunto, c'è l'obbligo alla separazione dei sessi nella vita pubblica, che comporta per le donne disagi e limitazioni a malapena concepibili da noi occidentali.

Parlo ad esempio della necessità, per prenotare una stanza d'albergo, di essere accompagna da un tutore uomo oppure di presentare un permesso scritto rilasciato da un responsabile sul lavoro o dalla polizia. E' qui che entra in gioco la filosofia dell'hotel di prossima apertura: non ci sarà bisogno di nessun nulla osta, ne di un guardiano! L'Hotel Lutan sarà un'oasi femminile in cui alle 25 stanze extra-lusso, faranno da corollario un ristorante, una sala conferenze e un centro benessere con tutti i più avanzati metodi per coccolare corpo e mente.

E' un piccolo passo, lo so, ma importante per il suo significato. L'Arabia Saudita ha al momento il più basso tasso di occupazione femminile (5,5 %); speriamo che questa iniziativa, realizzata da donne e pensata per donne, sia un'altro step verso una seppur lenta emancipazione del Paese.

via | RIA Novosti
foto via | yahoo news

  • shares
  • Mail