Come fare lo scrub al viso fai da te per pelle grassa, mista o secca

Bisogna prendersi cura della pelle per evitare spiacevoli inestetismi, come macchie cutanee e rughe precoci. Ma come fare? Oltre ad applicare quotidianamente una buona crema, bisogna ripetere periodicamente lo scrub, ovvero un trattamento di pulizia profonda in grado di eliminare le cellule morte. Prima di agire è necessario capire che tipo di pelle abbiamo.

La pelle grassa si presenta abbastanza lucida e potrebbe avere delle impurità visibili all’occhio, quali punti neri e/o foruncoli, quella secca, invece, tende a essere opaca, molto fragile e maggiormente esposta all’insorgere di rughe, mentre quella mista è una pelle in parte secca e in parte grassa; la zona da curare con più attenzione è quella detta a T, ovvero che interessa la fronte, il naso e il mento.

Prima di eseguire lo scrub, è bene lavare con cura il viso, possibilmente con un detergente neutro e delicato, per evitare di aggredire la cute e magari irritarla. Solo dopo, si può passare un esfoliante. I prodotti scrub contengono dei microgranuli che stimolano la circolazione ed esportano la pelle morta. Massaggiate questo cosmetico con movimenti circolari e leggeri su tutto il viso, in modo particolare nella zona del naso, dove ci sono molti punti neri.

Il trattamento non è molto lungo, ci vorranno circa 5/10 minuti. Una volta fatto, risciacquate il viso con dell’acqua tiepida, possibilmente corrente. Evitate l’acqua calda perché tende a seccare troppo. Ora potete applicare una buona crema idratante e lasciate riposare la pelle. Lo scrub va ripetuto nelle pelli grasse tutte le settimane, in quelle secche e molto delicate ogni 10 giorni.

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail