Arriva Hate With Friends, l'app che scova su Facebook i falsi amici

Alzi la mano chi non vorrebbe sapere quanti dei propri contatti Facebook sono in realtà falsi amici. Per scoprirlo ci pensa un'app online chiamata Hate With Friends. Non è perfetta, ma in qualche modo fa quel che promette.

Nell'era dei social network il concetto di amicizia ha assunto una nuova sfumatura tutta particolare. E così, anche se di fatto siamo in frequentazione con una ventina di persone al massimo, sul nostro profilo Facebook campeggiano centinaia di contatti che conosciamo anche solo di vista o che teniamo lì buoni solo perché ci sembra maleducato estrometterli dalla cerchia.

Ma ci siamo mai chiesti se fra i nomi che abbiamo aggiunto controvoglia non ci sia in effetti qualcuno che ci malsopporta a sua volta? Per scoprirlo arriva Hate With Friends, un'app online che promette di dire tutta la verità sulla qualità dei nostri rapporti virtuali.

Il funzionamento è elementare. Si va sulla pagina web dell'applicazione, ci si logga con le proprie credenziali di Facebook e il sistema aprirà in automatico una pagina con la lista completa dei nostri contatti. Accanto a ciascuno il box con la scritta "hate him/her", che andrà cliccato se vogliamo mettere la persona nella lista dei nostri odiati.

Se il sentimento è condiviso ci apparirà una finestrella pop-up che ci avvisa della situazione, così da permetterci di decidere se cancellare il contatto che ci detesta a sua volta oppure mandargli un gift virtuale (operazione permessa solo ai residenti negli Stati Uniti).

Per com'è progettata questa app è manchevole sotto molti punti di vista. Tanto per cominciare per dare un responso veritiero è necessario che tutti abbiano fatto il log-in e abbiano spuntato o meno le caselline "hate" della propria lista contatti. In secondo luogo in molti si sono chiesti se sia davvero così utile utilizzarla, in quanto un contatto odioso o molesto può essere eliminato senza passare dall'app.

In risposta a tutte le critiche che sono state mosse alla sua creatura, Chris Baker, ideatore di Hate With Friends, si è giocato la carta del "divertissement":

HateWithFriends va preso come un puro e semplice divertimento anti-social [...] e non è destinato ad essere preso molto sul serio. Questo programma sarà il nuovo, grande trend del prossimo futuro.

Convinto lui...

Via | PianetaDonna

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail