Una donna eletta amministratore delegato alla General Motors

Era entrata alla General Motors appena diciottenne e oggi, dopo anni di lavoro, ne ha assunto la carica più alta: Ecco chi è Mary Barra, la prima donna a diventare amministratore delegato dell'azienda produttrice di autoveicoli.

Una donna eletta amministratore delegato della General Motors, la prima dalla fondazione dell'azienda americana. Si chiama Mary Barra, compirà cinquantadue anni il 24 dicembre e da gennaio ricoprirà ufficialmente il ruolo di amministratore delegato per il colosso automobilistico americano. Mary Barra ha legato la sua vita professionale alla General Motors fin da giovanissima quando, appena diciottenne, vi entrò come stagista; anche se forse si può dire che ci sia cresciuta perché suo padre, Ray Makela, ci ha lavorato per ben 39 anni.

Dopo essere stata assunta dall'azienda la Barra, che nel frattempo aveva conseguito una laurea in Ingegneria elettrica e una specializzazione alla Business School di Standford, ha occupato posizioni sempre più importanti nell'azienda fino al ruolo di vicepresidente del gruppo con l'incarico di controllo della qualità e dello sviluppo dei camion GM. A quel punto, il passo alla nomina come nuovo CEO è stato breve.

Sposata e mamma di due figli - donna in carriera e madre, decisamente un'utopia in paesi come l'Italia  - Mary Barra è stata considerata la 35esima donna più potente degli Stati Uniti secondo la rivista Forbes ed entrerà a far parte del sempre più vasto club di donne ai vertici di una importante azienda. Qualche nome? Meg Whitmann alla Hewlett-Packard, per esempio, e Ginni Rometty di Ibm.

Una vera rivoluzione rosa che speriamo faccia da modello anche nel nostro paese in cui troppo spesso le donne non riescono ad eccedere, nonostante capacità ed impegno, a ruoli professionali importanti.

Fonte | Huffingtonpost.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail