Ha bisogno di sesso e apre un blog: 50 uomini in 3 mesi

Sarà capitato a tutte di uscire malconce da una storia importante e dichiarare: basta, non ne voglio più sapere di storie serie, adesso penso solo a divertirmi. Il più delle volte sono solo cose che si dicono per far contento il nostro ego ferito e cercare momentanea evasione mentale dalla sofferenza. Beh, c'è chi alle parole ha fatto seguire i fatti.

La 23enne inglese Laura, dopo una serie di delusioni sentimentali ha aperto un sito su Facebox, chiamandolo "Ho bisogno di sesso"...le parole non servono direi. In men che non si dica sono arrivate le entusiastiche (vorrei ben vedere) adesioni di centinaia e centinaia di maschietti che non vedevano l'ora di fornire a Laura ciò che le serviva. Il sito è stato poi chiuso, in quanto in contrasto con le regole della gestione, ma comunque la anti-Bridget Jones ha fatto in tempo a collezionare 50 amanti nel giro di 3 mesi.

L'esperimento è riuscito alla grande, e lei si sente pienamente soddisfatta (e te credo) del risultato. Voleva sesso e sesso ha avuto. Poco importa che per molti, a sua stessa ammissione, possa essere una prostituta. Non sembra curarsene e anzi ringrazia il web che le ha consentito di realizzare i suoi desideri.

Mi sento una donna libera e liberata e penso che sia bellissimo che internet mia di una possibilità del genere. So che c'é del rischio, ma fa parte dell'eccitazione. Ma ogni volta dicevo a un amico fidato dove andavo, e ho sempre praticato sesso sicuro.

Magie di Internet. Certo, provate a mettere un annuncio sulla bacheca della palestra o all'Università...certo non è la stessa cosa; la rete virtuale garantisce anonimato e varietà, aggiungendo quel pizzico di mistero che rende sempre tutto più piccante. Certo, ora che le hanno chiuso il "supermercato", l'eroina dell'alcova dovrà arrangiarsi come può. Qualche idea?

  • shares
  • Mail