Magrezza eccessiva e tiroide, ecco quali test fare

La tiroide è un organo molto importante del nostro organismo: se funziona male sono molti i disturbi ai quali possiamo andare incontro. La magrezza eccessiva e un improvviso dimagrimento possono essere una spia di allarme.

Magrezza eccessiva

La magrezza eccessiva, soprattutto se non costituzionale e dovuta ad un improvviso e apparentemente inspiegabile motivo, deve sempre metterci in allarme, perché nel nostro organismo potrebbe esserci qualcosa che non va. Potrebbe essere semplicemente il sintomo di un'alimentazione non adeguata alle nostre esigenze, da inappetenza, da anoressia nervosa, mentre diverse possono essere le cause organiche.

La magrezza eccessiva, infatti, può essere provocata da difetti dell'assorbimento intestinale del cibo, da conseguenze di interventi chirurgici, da malattie croniche debilitanti, da neoplasie, da malattie infettive croniche, ma anche da diverse malattie endocrine come il diabete di tipo 1 giovanile, malattie dell'ipofisi, malattie del surrene e anche ipertiroidismo.

L'ipertiroidismo è una condizione che porta la tiroide a lavorare troppo ed è una delle malattie della tiroide tipica delle donne, che provoca magrezza eccessiva e improvvisi dimagrimenti: il nostro metabolismo, a causa del maggior lavoro della tiroide, accelera con un relativo aumento del dispendio di calorie. Pur mangiando molto, chi soffre di ipertiroidismo va comunque incontro a dimagrimento, anche improvviso.

L'ipertiroidismo può essere individuato tramite delle normali analisi del sangue: il medico, in base ai valori del TSH, dell'FT3 e dell'FT4, saprà dirci se soffriamo effettivamente di ipertiroidismo o se ci sono altre patologie, anche più gravi, a carico della tiroide. In questo ultimo caso è indispensabile, oltre ad una visita dall'endocrinologo, anche un'ecografia tiroidea.

Via | antonelliendocrine

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail