La dieta ipocalorica dopo Natale con i menù tipo

Una dieta ipocalorica, da abbinare rigorosamente ad un po' di sana attività fisica, può essere indispensabile per poter perdere il peso che eventualmente abbiamo accumulato durante le feste di fine anno.

dieta ipocalorica

Resistere alle tentazioni di Natale è un'impresa titanica: per questo una dieta ipocalorica prima e dopo le feste di fine anno può essere la risposta ai nostri problemi e alle classiche preoccupazioni legate al fatto che, inevitabilmente, iniziamo l'anno nuovo con qualche chilo di troppo. C'è chi consiglia una dieta ipocalorica prima delle feste di Natale: sicuramente dopo è indispensabile e rappresenta un appuntamento fisso così come praticare un po' di sana attività fisica come la corsa, ideale per smaltire i chili di troppo.

La dieta ipocalorica dopo le feste deve prevedere solamente cotture light, il minimo dei condimenti limitati a un cucchiaino di olio extra vergine di oliva, poco sale, tanta acqua da bere, tanta frutta e verdura e proteine con carne e pesce rigorosamente magro.

Ma come fare una perfetta dieta ipocalorica dopo Natale? Cominciamo dalla colazione: possiamo alternare una bevanda calda con due fette biscottate integrali oppure una tazza di latte caldo con due fette biscottate integrali, ma anche un bicchiere di spremuta di aranzia con le fette biscottate o dello yogurt magro o della frutta di stagione.

A pranzo possiamo mangiare carne o pesce (massimo 100 grammi) con 50 grammi di legumi e un contorno di 150 di verdure crude (pane solamente 50 grammi e integrale), ma anche 50 grammi di pasta o di riso con 70 grammi di carne o pesce e il solito contorno. A cena possiamo mangiare 100 grammi di pesce o carne con un contorno di 150 grammi di verdure crude, mentre solo una volta a settimana possiamo mangiarea ad esempio la pizza.

Gli spuntini possono essere un frutto fresco, uno yogurt magro o un pacchetto di crackers integrali.

Via | Ilnutrizionista

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail