Solo una volta o tutta la vita? Ce l'hai scritto in faccia

I ricercatori britannici hanno realizzato i miei sogni. No, non mi hanno fatto trovare Orlando Bloom nudo nel mio letto, ma hanno fatto in modo che io potessi capire dal primo appuntamento chi mi trovavo di fronte, se un incallito puttaniere o un perfetto futuro padre di famiglia. Uno studio congiunto dell’Università di Aberdeen, Sta Andrews e Durham, pubblicato dalla rivista «Evolution and Human Behaviour», ci rivela infatti che i tratti somatici sono altamente indicativi dell'attitudine dell'individuo cui appartengono nelle relazioni amorose/sessuali.

Eh si, ci voleva il crisma di una ricerca ufficiale per confermarci che non tutti gli esemplari di maschio che ci troviamo di fronte sono degli stinchi di santo, eppure chissà come, anche se dovrebbe essere così biologicamente evidente, andiamo sempre e comunque a infilarci in storie assurde con dei personaggi che non ci daranno mai ciò che vorremmo da loro.

Ci sono infatti dei connotati fisici ben precisi che caratterizzano l'imperituro libertino, quali ad esempio gli occhi piccoli, mascella quadrata, naso largo, insommal l'identikit del vero macho, che si contrappone a quello del dolce fanciullo sogno di tutte le mamme per le proprie figlie. Se ci troviamo di fronte a questo esemplare di maschio meglio fuggire a gambe levate, perchè lui non ci darà altro che una notte di profonda passione, ma non potrà mai essere il padre dei nostri figli. Invece il ragazzo dai lineamenti delicati, dall'occhietto languido, col nasino alla Di Caprio, lui si che si prenderà cura di noi e dei nostri pargoli per tutta la vita...

C'è anche un altro punto della ricerca piuttosto interessante, che sembrerebbe confermare degli stereotipi che a quanto pare non sono tali. Infatti, sempre secondo i dati raccolti, sono i maschi coloro che cercano maggiormente le storielle senza un domani, sentendosi attratti a primo impatto da donne che sembrano essere disposte ad un'avventura, mentre lei punterà subito i suoi occhi verso colui che a prima vista sembra in ricerca di una storia seria.

Ma se è così, allora perchè continuiamo ad incaponirci in storie senza via d'uscita e i cosiddetti "bravi ragazzi" non sono presi d'assalto? Il bello e dannato, che sappiamo benissimo non si sveglierà l'indomani con noi, invece continua a mietere vittime...siamo biologicamente sfasate noi o i cervelloni non ci hanno capito niente?

  • shares
  • Mail