I rimedi casalinghi contro l'ansia e lo stress quotidiani

Per combattere ansia e stress quotidiani non servono necessariamente farmaci. La giusta alimentazione e alcuni rimedi naturali possono riportare calma e tranquillità nelle nostre giornate. Vediamo come.

I motivi per essere ansiosi al giorno d'oggi sono davvero molteplici: stress sul lavoro, salute e forma fisica non perfette, problemi dei figli, poca comunicazione con il partner e altre varie ed eventuali. Per combattere senza farmaci l'ansia quotidiana ci vengono incontro alcuni rimedi casalinghi che partono da un'alimentazione studiata ed equilibrata fino ad arrivare a meditazione e soluzioni fitoterapiche efficaci. Vediamo quindi come mettere in scacco umore nero e palpitazioni.

Tanto per cominciare è essenziale dire che non si può vivere bene se non si mangia e dorme bene. E questi due aspetti della vita quotidiana sono in verità due facce della stessa medaglia. La dieta non deve mai essere eccessiva (troppe calorie, grassi, carboidrati o proteine nei pasti) o troppo privativa, in quanto il corpo esige una certa varietà di nutrienti e un monte calorico commisurato allo sforzo fisico del singolo soggetto.

Va poi detto che quando lo stress ci rosicchia il fegato, è sempre bene aumentare di un buon 20% il consumo di verdure fresche e di stagione, che coi loro antiossidanti, vitamine e sali minerali, ci danno la carica per affrontare gli scogli delle giornate più pesanti. Non scordiamo mai di aggiungere nel menù i cibi ricchi di omega-3 (salmone, semi di lino, olio di pesce, etc...) e magnesio (frutta secca, cereali integrali, legumi, etc...), antistress naturali a nostra completa disposizione.

Se mangiamo in modo corretto e non saltiamo i pasti, anche il sonno ne trarrà giovamento e limiteremo le notti in bianco dovute ai brutti pensieri o ai problemi pressanti. Ovviamente una buona tisana della sera a base di camomilla, valeriana e biancospino non può che agevolarci il buon riposo, scaldandoci, rilassandoci e riportando il pensiero positivo nella nostra mente.

Nel brucia essenze o nel deumidificatore della stanza da letto (ma anche in quello dell'ufficio!), mettiamo sempre qualche goccia di olio essenziale di lavanda, il cui profumo cura sin dai tempi antichi gli stati ansiosi. E mentre inspiriamo bene, approfittiamone anche per distendere i muscoli del diaframma, rallentando la respirazione e ossigenando il cervello con respiri lunghi e profondi.

Concediamoci una sauna ogni sette-dieci giorni circa, in quanto il calore rilassa in modo naturale i muscoli e il sudore libera il corpo dalle tossine accumulate ma concediamoci anche un'attività piacevole quotidiana. Una passeggiata al parco cittadino, un'ora di ozio leggendo un libro o ascoltando musica classica, un'ora di hobbystica con ricamo, decoupage o modellismo.

E in barba all'ansia, godiamoci un po' di tempo solo nostro.

Foto | da Flickr di Evil Erin

  • shares
  • Mail