Le ricette per gli avanzi di Natale da non sprecare con il riciclo

Quando le feste finiscono e i rimasugli intasano la dispensa, ecco che il riciclo alimentare fa la sua comparsa. Proviamo a trasformare gli avanzi in altre deliziose ricette. Ecco qualche idea

Il periodo natalizio, si sa, oltre alle belle giornate e serate in compagnia di parenti e amici, è anche una continua maratona alimentare a cui non si può dire di no. Ovviamente, grandi pranzi e cene portano anche molti avanzi, rimanenze di primi, secondi e dolci che intasano frigo e dispensa e non sappiamo come consumare.

Per fortuna che sfruttando l'arte del riciclo dei cibi è possibile usare questi resti come ingredienti per altre gustose ricette. Così, non solo possiamo reinventarci ottimi piatti senza sprecare nulla, ma possiamo anche risparmiare qualche soldino non acquistando ingredienti sempre nuovi per fronteggiare tutti i pasti.

Perciò, ecco il menù che vi suggerisce Pinkblog per portare in tavola manicaretti buoni, belli e anche semplici da fare con gli avanzi di Natale.

Con gli avanzi di carne o pesce: le tartine ricche con crema di melanzane o formaggio fresco

Gli ingredienti per 20 tartine: 20 crostini di pane, circa 100gr di avanzi di carne o pesce, 200gr di crema di melanzane in caso di avanzi di carne o 200gr di ricottina o formaggio fresco spalmabile in caso di pesce, qualche foglia di rucola fresca, un filo di olio evo (opzionale).

Iniziate spalmando la crema di melanzane o formaggio sui crostini caldi, poi affettate o tagliate a pezzetti gli avanzi del vostro secondo (ovviamente vi sarà tutto più facile se si tratta di carne o pesce cucinati con pochi intingoli) e adagiate sopra. In ultimo completate con una foglia di rucola e, se serve, con poco olio extravergine.

Con gli avanzi del risotto: i mini timballi in cocotte

Gli ingredienti per 4 persone sono: 200gr di risotto, 1 uovo grande, 20-30gr di formaggio grana, 50gr di mozzarella (che si lega bene sia che il risotto sia a base di carne o di pesce), pepe macinato quanto basta, aromi a scelta (opzionali e strettamente legati alla base del risotto), 4 cucchiai di pangrattato.

Mettete il risotto in una coppa e amalgamatelo con l'uovo, dopo di che aggiungete pepe ed aromi, rimestate ancora e lasciate riposare per qualche minuto. Nel frattempo ungete le cocotte con un po' di burro e versate un velo di pangrattato per foderare fondo e base.

Fate un primo strato di riso, poi tagliate un pezzetto di mozzarella e coprite con altro riso. Finite con il grana e il pangrattato rimasto e infornate nel forno preriscaldato a 180° C per 10-15 minuti. Infine usate il grill per dorare la superficie.

Con gli avanzi del panettone: lo zuccotto dolce con farcia alla ricotta

Gli ingredienti per questa ricetta sono: 1Kg di ricotta, 140gr di zucchero semolato, 70gr di frutta candita finemente tritata, 40gr di mandorle fatte a scagliette sottili, 50gr di gocce di cioccolato, 1 cucchiaio di cacao in polvere più l'extra per guarnire, 600gr di avanzi di panettone, 175ml di vino dolce da dessert (es. Vin Santo o Moscato).

Mescolate la ricotta e lo zucchero in una terrina fino a che il composto non diventa liscio e cremoso. Aggiungete la frutta candita, le scaglie di mandorle e le gocce di cioccolato e sbattete l'impasto per amalgamare bene il tutto. In ultimo versate i due cucchiai di polvere di cacao, sbattendo bene per incorporare al resto degli ingredienti.

Foderate una ciotola profonda da circa 15cm di diametro con la pellicola trasparente, facendo si che la cellophane ecceda dai bordi di un paio di centimetri. Ritagliate dal panettone due dischi, uno di pari diametro alla circonferenza interna della ciotola e uno più piccolo di circa 5-6cm per la punta dello zuccotto. In resto del panettone andrà tagliato in strisce lunghe una decina di cm e larghe 2,5.

Componete il dolce mettendo sul fondo il disco più piccolo di panettone e le strisce tutte intorno, aderenti ai bordi della ciotola, poi bagnate tutto con una spennellata abbondante di vino dolce. Riempite con la farcia alla ricotta e cioccolato, chiudete con il disco grande di panettone irrorato anch'esso con il vino. In ultimo coprite con la cellophane, metteteci sopra un piatto con dei pesi (in questo modo lo zuccotto si compatta più facilmente) e riponete in frigorifero per almeno 6 ore.

Passato questo tempo tirate fuori, capovolgete il dessert con molta cura su piatto da dolce e sollevate delicatamente la ciotola aiutandovi con i lembi della carta cellophane. Servite in tavola lo zuccotto debitamente spolverato con la polvere di cacao e con qualche decorazione di panna montata messa alla base. Squisito!

Foto | da Flickr di Nicola since 1972

  • shares
  • Mail