E' morta Marisa Sannia, raffinata voce della Sardegna

E' morta dopo una malattia improvvisa la cantante sarda Marisa Sannia, icona musicale degli anni '60. Chi, come me era ancora in fasce o in progetto ai tempi del suo successo, può gustarsi questo clip in cui si esibisce in Casa Bianca, la canzone che cantò in coppia con Ornella Vanoni al festival di Sanremo del 1968, e con la quale si piazzarono seconde.

Nata ad Iglesias, in provincia di Cagliari, nel 1947, fu una sportiva ancor prima che una musicista. Fu infatti campionessa di basket, militando nella squadra del Cus Cagliari, guadagnando anche una convocazione in nazionale. Abbandonato il successo cestistico si dedicò anima e corpo all'altro amore della sua vita: la musica.

Partecipò al concorso indetto dalla Rai nel 1965 e da lì partì la sua carriera, illuminata da successi come il singolo in duetto con la Mannoia, e altri, grazie ai quali partì in tour per il mondo. Dopo una decina d'anni si ritirò per dedicarsi alla famiglia e in seguito riprese, concentrandosi sulla riscoperta della musicalità della sua terra: la Sardegna. Sulle poesie di autori quali Antonio Casula, Francesco Masala e Antonio Canu, ha composto bellissime melodie, come "Sa oghe de su entu e de su mare", "Melagranada" e "Nanas e janas".

Qui il sito web dell'artista scomparsa.

  • shares
  • Mail