Vincent Cassel: il fascino del bruto

Vincent Cassel: il fascino del bruto

Vincent Crochon Cassel nasce a Parigi il 23 novembre 1966 e ahimè spesso viene citato più come "il marito di Monica Bellucci" piuttosto che come l'attore francese Vincent Cassel. Che ha un caratteraccio lo dice lui stesso e ammette di diventare anche aggressivo qualche volta. E spesso recita proprio la parte del cattivo che evidentemente gli viene naturale anche perchè secondo lui i cattivi sono personaggi decisamente più stimolanti.

Il successo arriva con L'Odio di Mathieu Kassovitz, che lo dirige in più di una pellicola. Spesso Cassell recita a fianco dell'attrice (?) e moglie Monica Bellucci, come in "Doberman", "L'appartamento", set sul quale è scoccata la scintilla e il torbido "Irréversible" dove c'è una bollente scena di sesso tra i due.

Bello non è, anzi ha lineamenti irregolari, il viso triangolare e la bocca leggermente storta. Potrebbe sembrare la descrizione di un disgraziato, ma Cassel rientra nella "categoria" del non son bello ma piaccio, come per esempio Benicio del Toro, Vincent Gallo e Javier Bardem.


Vincent Cassel: il fascino del bruto

Vincent Cassel: il fascino del bruto
Vincent Cassel: il fascino del bruto
Vincent Cassel: il fascino del bruto
Vincent Cassel: il fascino del bruto
Vincent Cassel: il fascino del bruto
Vincent Cassel: il fascino del bruto

  • shares
  • Mail