Quando il due di picche lo dà lui. Galante a Lory del Santo: no grazie, ti mando mio padre

Questa - vera o falsa che sia - è una storiella che mi fa sorridere e in fondo regala quella piccola soddisfazione di vedere che comunque non sempre la "gattamortaggine" (scusate il neologismo, ma era dentro di me) viene premiata. Omaggiata di un bel due di picche grande come una casa (con in allegato il padre del due-di-piccaro) la Lory Del Santo, vera madre delle gatte morte (altro che Marina La Rosa, che a confronto è un'infante) che, dopo aver sbandierato ai quattro venti che il calciatore Fabio Galante le stava dietro da ben 16 anni - roba da L'Amore ai tempi del Colera - ha deciso che a 49 anni può anche degnarlo, poverino, del tanto agognato primo appuntamento.

Mi sa che stavolta lo incontro. Tanta costanza va premiata... Nella vita le cose accadono anche per sfinimento. Ho resistito sedici anni

Sorvolo per decenza sulle "cose che accadono per sfinimento"...fatto sta che lui non sembra essere più così tanto smanioso di incontrarla.

Io per sfinimento non prendo nessuno, quindi ora è troppo tardi....Se dopo 16 anni lei ha finalmente deciso di uscire con me... Beh, vorrà dire che all'appuntamento ci manderò il mì babbo! Che tra l'altro si è proposto...

Ecco, ottima risposta. Possiamo certamente pensare che sia stato l'orgoglio maschile a suggerirgliela, eppure io godo come un riccio nel vedere che anche una mangiauomini come la Del Santo ha preso il suo bel no. La sua eterna svampitezza con l'occhio da triglia impagliata non ha colto nel segno e in fondo è pur sempre una rivincita per tutte quelle che proprio non riescono a giocare a fare le vamp e si vedono magari soffiare l'uomo da sotto gli occhi dalla Jessica Rabbit della situazione.

  • shares
  • Mail