Sole, cloro e acqua salata: i nemici dei capelli

capelli scuriSiamo a metà aprile, la natura rifiorisce piano piano e il sole, non più tiepido e timido come all'inizio della primavera, inizia a scaldare e a farsi vedere spesso, invogliando tutti a scappare dai luoghi chiusi per godersi il tepore tanto desiderato durante l'inverno. Si pensa già all'abbronzatura e, al parco, in piscina o sul balcone di casa, sono in molti a farsi baciare dai raggi del sole; per non parlare dei più fortunati, che programmano già qualche vacanza destinazione paesi caldi verso la fine di aprile e l'inizio di maggio.

A parte i più temerari fan della pelle bronzea, nessuno si fa mancare creme e protezioni solari, per riparare la pelle che la stagione invernale ha reso bianca e delicata. Ma è importante ricordare che non solo l'epidermide ha bisogno di essere protetta dal sole: infatti anche i capelli necessitano di protezioni! Il sole secca i capelli e li rende opachi, sfibrati, stopposi, soprattutto se unito all'azione devastante di acqua salata e cloro.

Meglio quindi dotarsi subito di una protezione solare per i capelli: in commercio ne troviamo di molti tipi, generalmente sotto forma di spray da vaporizzare sulla chioma prima di esporsi al sole. Specialmente in vacanza al mare è essenziale fornire ai capelli tutta la protezione di cui hanno bisogno: alcuni piccole dritte ce le fornisce il blog Stylebell.

Meglio bagnare i capelli con acqua dolce oppure cospargerli con acqua tonica prima di tuffarsi, e non dimentichiamo di nebulizzare lo spray protettivo più volte al giorno sui capelli. Inoltre, cappellino e foulard devono rimanere a portata di mano e la scelta dei trattamenti per i capelli dovrebbe ricadere su prodotti nutrienti e delicati. Non dimentichiamo di non cospargere mai di olio la chioma, perché attira i raggi solari facendo sbiadire la tinta dei capelli colorati e rendendo spenti i capelli naturali!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail