Come fare le mozzarelline fritte in casa per l'aperitivo con gli amici

Drink alcolici e non, noccioline e arachidi tostati e una tavolata ricca di gustoso finger food preparato da noi. Ecco un bel modo per accogliere gli amici venuti al nostro happy hour. E per un aperitivo che si rispetti, facciamo da noi anche le buonissime mozzarelline fritte.

L'aperitivo del venerdì e sabato sera o il brunch della domenica sono un vero appuntamento immancabile per la combriccola di amici? Saltiamo qualche volta il solito locale e spostiamo l'happy hour in casa nostra: di suggerimenti di Pinkblog "storici" su tartine, voulevant, salse e canapè sono pieni gli archivi e oggi rincariamo la dose proponendo alle lettrici la ricetta di un altro sfizioso finger food: le mozzarelline fritte da fare velocemente nella nostra cucina.

Per un bel piatto da circa 10-12 porzioni serviranno: 1,5Kg di bocconcini di mozzarella (vanno benissimo i prodotti confezionati che trovate al supermercato), 5 uova grandi, 350gr di pan grattato, 200gr di farina bianca, sale e pepe qb, olio d'oliva o di semi di girasole per friggere.

La preparazione è molto semplice e diventa anche veloce se possiamo organizzare il tavolo da lavoro in modo ottimale. Prendiamo dalla credenza 4 grosse ciotole: nella prima mettiamo le uova e sbattiamole con sale e pepe, nella seconda la farina e nella terza il pangrattato. La quarta andrà foderata con fogli di carta assorbente e ci servirà per far riposare i nodini di mozzarella dopo la frittura. Teniamo sempre dei canovacci e dei tovaglioli vicino alla postazione, ci serviranno per pulire le mani e gli eventuali pasticci prontamente.

Scoliamo le mozzarelline dall'acqua della confezione e mettiamole in un colapasta per fare in modo che perdano umidità. Dopo di che passiamone ciascuna prima nella farina, poi nell'uovo sbattuto e infine nel pangrattato. Procediamo ad una seconda impanatura rifacendo questi tre passaggi un'altra volta per tutte le mozzarelline. In ultimo, friggiamole in olio bollente per un paio di minuti (dovranno essere ben dorate in superficie) e appoggiamole sulla carta assorbente per eliminare l'unto in eccesso.

Serviamole a piramide su un vassoio coperto con foglie d'insalata e attorniamo con salse adatte. Le migliori sono quelle a base di pomodoro o senape, ma per provare un abbinamento più nuovo potete provarle anche con lo tzaztiki, che ha un sapore fresco che compensa la ricchezza del fritto. Buon aperitivo pinkolettrici!

Foto | da Pinterest di Gisela Talamas

  • shares
  • Mail