Pulire le vongole e spurgarle dalla sabbia con i consigli di Pinkblog

Pulire le vongole con attenzione e pazienza è molto importante, se vorrete evitare di servire ai vostri commensali un piatto nel quale la sabbia, inevitabilmente presente al loro interno al momento dell'acquisto, copra tutti gli altri sapori, rovinando la ricetta.

Pulire le vongole

Per pulire le vongole bisogna prestare molta attenzione e avere molta pazienza, oltre ad un po' di tempo a nostra disposizione. Per evitare che le nostre ricette a base di vongole sappiano troppo della sabbia che è contenuta al loro interno nel momento stesso in cui le acquistiamo (indice che sono molto fresche) è bene procedere con diversi lavaggi e risciacqui di questo gustosissimo mollusco molto utilizzato nella cucina italiana, in tutte le sue splendide varietà.

Pulire le vongole non è assolutamente difficile, l'importante è far uscire tutta la sabbia contenuta all'interno e questo richiede un po' di tempo e anche un po' di pazienza. Quando portate a casa le vostre vongole, controllate se sono tutte intatte: buttate già via quelle rotte e aperte, perché darebbero un cattivo sapore alla vostra ricetta con vongole. A questo punto riempite una ciotola capiente con acqua sale grosso, lasciando in ammollo le vongole per un paio d'ore.

Abbiate cura di dare una mescolata ogni tanto e di cambiare l'acqua se notate che è particolarmente ricca di sabbia. Così le vongole potranno spurgarsi al meglio dalla sabbia in eccesso. Quando notate che l'avete eliminata tutta, sciacquate le vongole sotto l'acqua corrente, date una veloce asciugata con un panno pulito e date il via alla vostra ricetta.

Buon appetito!

Foto | da Flickr di stijnnieuwendijk

  • shares
  • Mail