Le lettere d'amore per lui da dedicargli a San Valentino

San Valentino è la festa più romantica che ci sia, un'occasione perfetta per dichiarare i nostri sentimenti al nostro partner, magari con una bella lettera d'amore. Non siete bravi con la penna. Blogo vi propone quella di qualche autore famoso.

lettere d'amore

San Valentino è una ricorrenza romantica e dolce che è bellissimo festeggiare con il proprio amore, per passare una giornata felice non serve fare grandi cose, non sono necessari i viaggi o cene lussuose, quello che conta è volersi bene, stare insieme, fare qualcosa di speciale e scambiarsi dei pensierini, un regalo e un biglietto di auguri. Potete scrivere qualcosa di vostro oppure prendere in prestito le lettere d'amore di autori famosi e dedicare un pensiero speciale al vostro lui per San Valentino.

  • Buon giorno 7 Luglio
    a letto i miei pensieri sono già rivolti a te, mia amata immortale, ora lieti, ora di nuovo tristi, nell’attesa che il destino esaudisca i nostri desideri – posso vivere soltanto unito strettamente a te, non altrimenti, sì, ho deciso di errare lontano finché non potrò volare nelle tue braccia e sentirmi perfettamente a casa accanto a te e lasciando che la mia anima, circondata dal tuo essere, entri nel regno degli spiriti – purtroppo così deve essere – ti rassegnerai, tanto più conoscendo la mia fedeltà verso di te, nessuna altra donna potrà mai possedere il mio cuore, mai – mai – O Dio perché doversi allontanare dall’oggetto di tanto amore, la mia vita a V. è ora miserevole – il tuo amore ha fatto di me il più felice e nello stesso tempo il più infelice degli uomini – alla mia età avrei bisogno di vivere in modo uniforme senza scosse – ma è ciò possibile nella nostra situazione? – Angelo mio, mi dicono ora che la posta funziona tutti i giorni – quindi chiudo affinché tu possa ricevere la lettera al più presto – sii calma, solo contemplando con serenità la nostra esistenza potremo raggiungere il nostro scopo di vivere insieme - sii calma – amami – oggi – ieri – Quanta nostalgia, quanto rimpianto di te – di te – dite – mia vita – mio tutto – addio – ti prego continua ad amarmi – non smentire mai il cuore fedelissimo del tuo amato.
    L.
    Eternamente tuo
    Eternamente mia
    Eternamente nostri
    (Beethoven)
  • Non ti amo più; al contrario, ti detesto. Sei una disgraziata, realmente perversa, realmente stupida, una vera e propria Cenerentola. Non mi scrivi mai, non ami tuo marito; tu sai il piacere che le tue lettere gli procurano eppure non riesci nemmeno a buttar giù in un attimo una mezza dozzina di righe.
    Che cosa fate tutto il giorno, Signora? Che tipo di affari così vitali vi privano del tempo per scrivere al vostro fedele amante? Quale pensiero può essere così invadente da mettere da parte l’amore, l’amore tenero e costante che gli avevate promesso? Chi può essere questo meraviglioso nuovo amante che vi porta via ogni momento, decide della vostra giornata e vi impedisce di dedicare la vostra attenzione a vostro marito? Attenta Giuseppina; una bella notte le porte saranno distrutte e là io sarò.
    In verità, amor mio, sono preoccupato di non avere tue notizie, scrivimi immediatamente una lettera di quattro pagine con quelle deliziose parole che riempiono il mio cuore di emozione e di gioia.
    Spero di tenerti tra la braccia quanto prima, quando spargerò su di te milioni di baci, brucianti come il sole dell’equatore
    (Bonaparte).
  • Solo tu hai il potere di rendermi triste o donarmi gioia e conforto.
    Il mio amore ha raggiunto tali vette di follia che rubò a se stesso ciò
    che più agognava... Ad un tuo cenno, subito cambiai il mio abito e i miei
    pensieri, per dimostrarti che sei tu l'unico padrone del mio corpo e della
    mia volontà
    (Eloisa ad Abelardo)
  • Se tu sapessi quanto ti bramo, quanto il ricordo dell'ultima notte mi lascia delirante di gioia e straripante di desiderio. Quanto bramo darmi interamente a te nell'estasi del tuo dolce respiro e di quei baci che dalle tue labbra mi colmano di piacere! Ho bisogno del tuo amore come pietra angolare della mia esistenza. E' il sole che soffia la vita in me.
    (Juliette Drouet a Victor Hugo 1833)
  • Sai, quando mi hai detto di sposarti, mi sono vergognata di quanto ti penso, del pensare soltanto a te, che è persino troppo, forse. Devo dirtelo? Ho l'impressione, mi sembra, che nessun uomo sia mai stato per una donna ciò che tu sei per me... Vi è mai stato qualcuno tratto da una prigione oscura e posto sulla vetta di una montagna, senza voltar la testa e con il cuore che viene meno, come accade al mio? E tu dici di amarmi amarmi di più? Chi dovrei allora ringraziare, tu o Dio? Entrambi, credo...
    (Elizabeth Barret a Robert Browning 1876)
  • Che anno è stato per noi! La mia definizione della Bellezza è che è amore, eppure implica anche la verità e il bene. Ma soltanto coloro che amano come noi amiamo possono comprendere il significato e la forza di tutto questo.
    (Sophia Hawthorne a Nathaniel Hawthorne 1839)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail