E' morta Sally Ride la prima donna americana nello spazio

Sally Ride

Sally Ride era un simbolo: è stata la prima donna americana a volare nello spazio. Era il 18 giugno 1983.

Vent'anni prima ci furono due sovietiche - Valentina Tereskova nel 1963, poi Svetlana Evgen'evna Savickaja nel 1982- ma lei è rimasta nel cuore, soprattutto del popolo americano, che la vedeva come un simbolo. Sally è morta, lunedì, a soli 61 anni, per un tumore al pancras.

La sua storia è diventata celebre. Rispose ad un annuncio nel quale si cercavano candidati per un programma spaziale. Fu accettata e così, nel 1978, entrò alla Nasa, all'interno del primo corso in cui potevano partecipare anche le donne. Nel 1983, proprio lei fece parte di un equipaggio -5 persone in totale- per la missione del Challenger, la STS-7. E fu la prima donna.

Ripetè l'esperienza l'anno successivo, nel 1984, sempre sul Challenger. In totale, Sally ha trascorso più di 343 ore nello spazio. Avrebbe dovuto partecipare anche ad una terza missione ma la mattina del 28 gennaio 1986 ci fu il Disastro dello Shuttle Challanger: si distrusse dopo soli 73 secondi di volo per un guasto alla guarnizione.

Così, in seguito, cambiò ruolo e diventò membro della commissione di inchiesta sull'accaduto, trasferendosi poi al quartier generale della NASA a Washington DC.

  • shares
  • Mail