Teddy bear con attributi maschili

A ben pensarci non c’è ragione per non considerare la trovata del produttore di questo tenero orsacchiotto un semplice adeguamento ai tempi. Pur senza considerare accettabile tutto ciò, tuttavia la tv passa scene di sesso esplicito, la Rete pubblicizza sex toys come caramelle e in generale siamo tutto (molto) più disinibiti che nel passato.

Allora perché un orsetto non può uscire dall’eterno anonimato sessuale in cui ha versato per generazioni ed essere, finalmente, chiaramente maschio o femmina, con attributi che dichiarano a gran voce il sesso?

Va da sé che nessun genitore, neanche il più progressista, sarebbe lieto di vedere il proprio pargolo ricevere in dono un orsacchiotto con tanto di organi sessuali a vista. Che sia una provocazione pura e semplice o un segno dei tempi che cambiano? Vedremo presto cambiare anche le Barbie, notoriamente asessuate se non fosse per l’abbozzo di seno e le ciglia lunghe lunghe, abitini rosa e bione lucide chiome?

Via | Compradiccion

  • shares
  • Mail