Google dedica il doodle ad Amelia Earhart


E’ la donna pilota più famosa di tutti i tempi, una pioniera della storia dell’aviazione mondiale che è entrata nella leggenda per aver attraversato l’Oceano Atlantico all’età di 31 anni (17 giugno 1928). E’ per tutto questo e molto altro che Google dedica un doodle ad Amelia Earhart a 115 anni dalla nascita. In questo modo il mondo intero potrà ricordare la sua vita straordinaria.

Amelia è nata nel 1897 e all’età di 23 anni ha compiuto il suo primo volo. Era il 1920, anno in cui negli Stati Uniti veniva emanato l’emendamento che consentiva il voto alle donne. Insieme a suo padre, pagando solo un dollaro, salì per la prima volta su un biplano. Quello fu il momento dell’amore tra Amelia e il volo, il momento in cui decise di diventare un pilota.

Lady Lindy, così era soprannominata, e il suo più grande sogno era fare il giro del mondo in aereo.

Primi anni ’30. Le donne erano ancora lontane dal raggiungere libertà ed emancipazione. Figuriamoci per chi voleva sentirsi pari agli uomini. La sua determinazione la portò, prima in assoluto dopo Lindbergh, a compiere la trasvolata atlantica. Tra i tanti record femminili raggiunti, fu la prima donna a volare attraverso gli Usa senza scalo partendo da Los Angeles, la prima donna ad attraversale l’Oceano Pacifico (dalla California alle Hawaii).

Amelia Earhart, simbolo dell’emancipazione femminile, eroina idealista e sognatrice che partì sola da un paesino nel Kansas con il suo unico sogno di libertà, è stata una donna dal coraggio eccezionale che rimarrà per sempre nel mito per la misteriosa scomparsa nel 2 luglio del 1937. Mentre rincorreva il suo più grande sogno, il suo aereo precipitò a largo dell’isola di Howland, un atollo disabitato a qualche migliaio di chilometri da Honolulu. A nulla valsero le operazioni di ricerca. Per anni si continuò a parlare della scomparsa nel nulla di Lady Lindy e immancabili sono le leggende che l’accompagnano ancora. Per non dimenticare, tanto a lei è stato dedicato, dal film “Amelia” interpretato magistralmente da Hillary Swank alla prima nave della Marina militare americana dedicata ad un’aviatrice, la USNS Amelia Earthart

  • shares
  • Mail