Ecco il mio numero di telefono (sulla mutanda)

Su quanto la legge sulla privacy abbia portato benefici o fastidi ci sarebbe da discutere. Ma se a diffondere i propri dati sensibili non è una terza persona ma il diretto interessato le cose cambiano. Per esempio c’è un modo per far circolare il proprio numero di telefono evitando l’imbarazzante approccio che dovrebbe portare alla fine allo scambio del numero: scriverselo sulle mutande.

Di signorile ha assai poco, e a bene vedere non riesco ad immaginare tante ragazze che se ne servano, tanto più che da tradizione – a meno che non siano cambiate le cose e nessuno mi ha avvertito – le ragazze non tendono a distribuire il proprio numero telefonico al primo venuto in un bar qualunque che possa sbirciare lo slip sotto il jeans.

Immagino facilmente, però, frotte di uomini con mutanda in vista che sperano che qualcuna si appunti il numero prima, e che chiami poi. Se poi il numero è troppo… c’è sempre la possibilità di promuovere il proprio sito o il proprio blog, il proprio account su twitter o qualunque cosa vi venga in mente, servendovi della mutanda. Unica condizione, che si veda almeno il bordino. Il gruppo da tre costa 24 euro, la stampa arriva fino a 20 caratteri.

Via | Pan Dan

  • shares
  • Mail