Basta palestra! D'ora in poi si corre al centro commerciale!

Centri commerciali, mall-walkingMall-walking vi dice qualcosa? Probabilmente alla maggior parte di voi l'espressione risulterà nuova, ma potrebbe diventare la soluzione definitiva al problema di mantenersi in forma, abbandonando- finalmente- palestre, attrezzi infernali e sudate epocali.

Si tratta di una “disciplina sportiva” guarda caso nata negli Stati Uniti, patria di quasi tutte le stranezze in fatto di fitness, che prevede lunghe camminite a passo spedito attraverso le gallerie dei centri commerciali. No, niente shopping in fase di allenamento: le sessioni di mall-walking, infatti, si svolgono il più delle volte prima dell'apertura dei negozi, permettendo ai mall-walkers di godersi i lunghi corridoi vuoti e senza caos.

Dicevo che la moda è partita dagli Stati Uniti, ma sta già dilagando nel Regno Unito, e se tanto mi da tanto non dovremo aspettare ancora molto perché anche da noi si possano sfruttare i benefici di questo atipico metodo di allenamento.

Lunghi rettilinei, scale...in una mezz'ora di mall-walking si consumano circa 200 calorie. Per il momento sembra che a preferire questa disciplina siano soprattutto le donne (non l'avreste mai detto, vero?) oltre i 45 anni, che riescono senza troppi problemi ad inglobare il mall-walking nel loro tran tran giornaliero, a differenza dell'odiata palestra.

C'è chi dice, inoltre, che a breve anche i supermercati potrebbero cominciare ad adottare alcuni accorgimenti per unire l'utile al dilettevole, permettendo agli utenti di fare la spesa e di bruciare un po' di grassi. Come? Mettendo a disposizione un carrello studiato ad hoc su cui sarà possibile impostare una resistenza più o meno elevata; su una scala da 1 a 10, inserendo il livello 7, e camminando a passo spedito per una quarantina di minuti, si potrebbero riuscire a buttare giù circa 280 calorie, l'equivalente di una nuotata di 20 minuti.

Insomma, via libera al fitness nei centri commerciali, e chissà che fra qualche anno non vengano inserite nei Giochi Olimpici nuove discipline attinenti, come ad esempio i 100 metri a ostacoli per accaparrarsi l'ultima maglietta in saldo del negozio di turno. Io sono già pronta per entrare nella squadra nazionale!

  • shares
  • Mail