Kiss Me Meter: il detector per l’alito cattivo

Sarà un luogo comune ma solitamente sono i ragazzi a porsi il problema dell’alito, mentre è comunemente percepito come strano che sia l’alito di una donna ad essere cattivo. Sarà che le qualità di leggiadra e grazia che solitamente si attribuiscono al gentil sesso vengono proiettate anche nell’ambito propriamente sensoriale?

Eppure, al di là della freschezza della bocca e dell’igiene curata al massimo, capita a tutte di confrontarsi prima o poi con sospiri non esattamente afrodisiaci, soprattutto quando si fuma o dopo una ricca cena dopo la quale si ha al massimo il tempo di ingoiare in fretta una mentina recuperata dalla borsa prima del fatidico bacio della buonanotte.

Se riuscite a trovare la privacy sufficiente per testare l’alito prima di incontri di bocche ravvicinati, magari con la classica scusa del “vado ad incipriarmi il naso”, potreste affidare l’esito della vostra serata al detector dell’alito fresco, un aggeggino elettronico che si chiama Kiss Me Meter e vi avvisa con semaforo rosso quando il livello di guardia è stato raggiunto e superato.

La mossa successiva è avere una scorta di mentine sempre con sé e riprovare sperando che sia il led verde ad accendersi. O una bella scusa pronta per rimandare l’incontro bollente ad altra occasione.

Via | KissandMakeup.tv

  • shares
  • Mail