La voce di Ali Michael, dalle passerelle alla lotta contro il “sistema taglia 0”

Di disordini alimentari e di fashion industry pericolosa ne abbiamo già parlato, è vero, ma non penso sia mai abbastanza, visto che nonostante i proclami fatti e la promesse misure per contrastare il pericoloso trend della taglia 0 nulla è ancora cambiato sulle riviste patinate e sulle passerelle degli stilisti.

Questa volta a scagliarsi contro il sistema moda è una modella, Ali Michael, che a soli 18 anni ha calcato i catwalk più importanti del settore, saggiandone la gloria, ma anche i sacrifici. Nel programma Today, a seguito dell'intervista rilasciata sul magazine Teen Vogue, ha raccontato la sua esperienza, fatta di diete massacranti, alla continua ricerca della perdita di peso, unica fonte di sicurezza e forza.

Mancanza del ciclo, capelli che rimangono tra le dita alla prima carezza...sono solo alcuni dei problemi a cui queste sempre più giovani modelle devono far fronte per sperare di sfondare, senza contare le ripercussioni a lungo termine sul fisico, come l'osteoporosi e altre patologie che non dovrebbero essere trascurate.

Alla condanna di Ali Michael sono seguiti i commenti di molte colleghe, che hanno confermato l'assudità del mondo della moda, ma c'è anche chi, come il casting director Douglas Perret, continua a giustificare la situazione e adduce lo sfogo di Ali ad una stagione fiacca, non all'altezze delle passate esperienze.

Non penso sia fondamentale la ragione per cui Ali Michael abbia deciso di raccontare la sua esperienza, quanto piuttosto il suo coraggio nel mettere la faccia al servizio di una causa ben più importante della salute di chi, in fin dei conti, ha deciso di spontaneamente di diventare una modella. Che la testimonianza di una nuova icona fashion riesca quanto meno a far riflettere tutti coloro che nell'estrema magrezza vedono l'unica fonte di successo e realizzazione.

Via| StyleforStyle

  • shares
  • Mail