Troppe donne a casa, troppe culle vuote, troppi bimbi poveri: Emma Marcegaglia sull'occupazione femminile

Emma Marcegaglia, presidente di Confindustria, ha parlato della scarsa occupazione femminile nella relazione annuale con cui ha inaugurato il proprio mandato nell'assemblea degli Industriali.

"Troppe donne a casa, troppe culle vuote, troppi bimbi poveri" , con questa sorta di slogan ha stigmatizzato un dato negativo del nostro paese, dove l'occupazione femminile tocca solo il 47% ed incide negativamente sulla crescita del Pil.

Secondo la Marcegaglia: "abbiamo rinunciato a quella grande risorsa che è l'occupazione femminile" e questo ha un costo per il Paese: "con un'occupazione femminile allineata ai tassi medi europei, il nostro Pil sarebbe più alto di quasi il 7%"... "il lavoro femminile aumenta il reddito familiare e genera nuova occupazione".

Non possiamo che seguire l'auspicio del presidente di Confindustria è "avere più donne al lavoro e un welfare più a favore della famiglia e dell'infanzia", come già sottolineato altre volte, la condizione lavorativa femminile in Italia è spesso costellata di numerose difficoltà.

Emma Marcegaglia è il primo presidente donna di Confindustria, dopo 26 predecessori uomini lungo quasi un secolo di storia.

Via | Alicenews

  • shares
  • Mail