10 cose da sapere sulla depilazione laser

Gambe Liberarsi una volta per tutte dei peli superflui: un sogno irrealizzabile o una realtà che sta lentamente prendendo piede? La tecnologia ci viene incontro, e le tecniche per dire addio definitivamente ai peli stanno aumentando e sono via via più gettonate. Elettrocoagulazione, laser o luce pulsata : ognuno sceglie a seconda delle esigenze, dal budget alle caratteristiche particolari di ogni trattamento. Oggi parliamo della depilazione laser: prima di compiere il grande passo e ritrovarsi ad affrontare qualche spiacevole inconveniente, ecco 10 cose che sarebbe meglio conoscere. Infatti questa tecnica non fa per tutti, e prima di sottoporsi a questo trattamento è bene essere informate minuziosamente.

1. La depilazione definitiva con il laser lavora sulla pigmentazione dei peli. In presenza di peli biondi o bianchi il laser non funziona!
2. Più la pelle è scura, più si rischia di farsi male. Il laser elimina il pigmento, non il pelo, quindi i pigmenti scuri nella pelle potrebbero venire colpiti più facilmente.
3. Se la pelle è abbronzata il laser la scolorirà, per questo è meglio pianificare quando farlo.
4. Prima di tutto è bene parlare con un esperto del settore, scegliere lo specialista migliore e informarsi sul laser più adatto a sé.
5. In alcune donne il laser causa un aumento della crescita dei peli; meglio assicurarsi che la persona che esegue il laser ne sia al corrente e sappia come prevenire e curare la cosa.

6. Per il trattamento bisogna far crescere i peli per minimo 2 settimane.
7. Il prezzo può variare sostanzialmente a seconda dell'area geografica e a seconda della zona da depilare. Servono 3 o 5 trattamenti a seconda del colore del pelo e dell'area trattata, alcune volte servono almeno10 trattamenti. Si può risparmiare negoziando un prezzo per il trattamento completo piuttosto che pagando per ogni sessione individuale.
8. I trattamenti sono multipli e tra una sessione e l'altra bisogna far crescere i peli, per questo talvolta sono necessari diversi mesi per finire; meglio cominciare per tempo tenendo conto i propri impegni.
9. La persona che fa il laser deve dire al cliente quale tipo di laser sta usando, perché è il laser migliore per il suo tipo di pelle e quali sono i rischi; deve inoltre illustrare quali problemi ci sono stati in passato e quanti trattamenti sono necessari.
10. Infine...il trattamento laser fa male.

Via | Thedermblog.com

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail