Le proprietà dell'olio di murumuru per pelle e capelli bellissimi

L'Astrocaryum Murumuru, o semplicemente murumuru, è una pianta originaria dell'America Latina. Le proprietà del suo olio sono rinomatissime per la bellezza di pelle e capelli, grazie all'elevato apporto di vitamina A e acidi grassi. Vediamo i suoi utilizzi.

Noci_murumuru_benefici

In alcune liste INCI dei prodotti di bellezza un po' esotici ci potrà capitare di trovare il murumuru, un olio dalle mirabili proprietà idratanti, emollienti e riparatrici della cute. L'Astrocaryum Murumuru, da cui l'ingrediente viene estratto, è una pianta che si trova in America Latina e che ha tronco e infiorescenze completamente coperti di spine lunghissime.

Protezioni minacciose dell'arbusto a parte, i semi di questo albero racchiudono un prezioso elisir, in quanto l'olio da essi ricavato è usatissimo sia in cucina sia per i migliori rituali di bellezza. Il segreto del murumuru è la sua ricchezza in vitamina A e vitamina C, che lo rendono in parte simile all'olio di cocco. Ma in più, a differenza di quest'ultimo, è anche una fonte di acidi grassi impareggiabile.

L'acido laurico, contenuto anche nell'olio di cocco, nel murumuru occupa quasi il 50% della sua composizione totale e la sua principale funzione è quella antibatterica, diventando un ottimo alleato nella battaglia contro l'acne. Poi ovviamente non è neanche trascurabile la presenza di acidi omega 3 e 6, più acido miristico, palmitico e linoleico, un mix portentoso per curare la pelle secca o disidratata in modo duraturo ed efficace.

Il murumuru, che ad alte temperature è sotto forma oliosa, in climi temperati o freddi si solidifica assumendo un aspetto burroso. In questo stato può anche essere usato come prodotto di styling per i capelli, con una resa estetica simile alle cere ma con un effetto nutriente del fusto davvero ottimale. In caso di capelli crespi, ricci, molto nodosi o sciupati, consigliamo impacchi a base di murumuru leggermente sciolto e mescolato con un cucchiaio di miele e mezza banana schiacciata.

Si tiene su per una quindicina di minuti e poi si lavano i capelli con uno shampoo neutro. Nel giro di un mesetto la chioma avrà perso il suo carattere indomabile ed ispido e sarà diventata più pettinabile, elastica e luminosissima. L'olio di murumuru è ottimo anche come illuminante della capigliatura usato al posto dei cristalli liquidi e come protettivo nei mesi caldi dell'anno, quando cioè sole, sudore e salsedine attentano alla bellezza dei capelli.

Come sempre, scegliete prodotti biologici certificati e per quanto possibile puri, così avrete la certezza di mettere addosso qualcosa di davvero naturale, efficace e buono per la salute della cute.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto | da Pinterest di Chris Rocha

  • shares
  • Mail