Gravidanza e sintomi premestruali: le 5 differenze

Come distinguere i sintomi di una gravidanza ai suoi inizi, da quelli delle mestruazioni in arrivo? Ecco come interpretare correttamente i segnali del corpo


Un inizio di gravidanza può spesso essere confuso con il periodo premestruale, perché ci sono dei sintomi comuni tra queste due condizioni, apparentemente antitetiche, che possono confondere una donna.

Dolori e fitte al basso ventre, perdite di sangue (spotting), gonfiore del seno e stanchezza, infatti, sono segnali contraddittori, perché si manifestano sia poco dopo un avvenuto concepimento, per la precisione quando l'ovocita fecondato si annida nell'utero e comincia a moltiplicarsi diventando embrione, che poco prima dell'arrivo delle mestruazioni.

Mestruazioni-sintomi-gravidanza

Ergo, come può, una donna che abbia il sospetto di poter essere rimasta incinta, e che aspetti con ansia (o magari non desideri affatto che arrivino perché sta cercando una gravidanza) le mestruazioni, capire se è il caso di fare il test? Vediamo quali sono le principali differenze tra queste due condizioni, considerando che, naturalmente, i sintomi cambiano un pochino da donna a donna.


  1. Nausea. Si manifesta quasi subito, fin dalla prima settimana di gestazione, al mattino, a digiuno, e non è associata a cefalea, come accade nella sindrome premestruale


  2. Perdite. Prima delle mestruazioni possono verificarsi piccole perdite ematiche, ma quelle che si verificano quando sta iniziando una gravidanza, definite "da impianto", sono più abbondanti, di un colore rosato o marroncino. Anche le perdite bianche aumentano, e appaiono abbonanti, chiare, inodori


  3. Gonfiore al seno. Questo è uno dei più chiari indizi di gravidanza. Il seno appare turgido, ipersensibile nella zona dei capezzoli, e la sensazione non diminuisce con i giorni ma aumenta


  4. Alterazione di gusto e olfatto. Percepire in modo differente il gusto delle pietanze, l'odore dei cibi e i profumi, con reazioni avverse a stimoli olfattivi e gustativi prima sempre graditi, è un sintomo di gravidanza che non si può confondere con l'arrivo del ciclo


  5. Aumento del bisogno di fare pipì. Una minzione più frequente è tipica dell'inizio della gravidanza, e quindi può aiutarci a non confonderlo con i sintomi della sindrome premestruale

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail