Le calorie di birra e vino e cosa bere se si è a dieta

Quando stiamo seguendo una dieta dimagrante ipocalorica dobbiamo ricordarci di conteggiare anche le calorie di birra e vino (se li beviamo). Ma quale bevanda è più adatta?

Quando siamo a dieta dimagrante è importante conteggiare, nel computo totale delle calorie che ingeriamo giornalmente, anche quelle delle bevande, che non "percepiamo", ma che esistono. Se ci riferiamo al vino e alla birra, alcoliche e, quindi, caloriche per definizione, però, dobbiamo tenere conto che stiamo parlando di alimenti veri e propri.

Entrambi, infatti, contengono anche delle sostanze nutritive benefiche per il nostro corpo, se assunte con moderazione, naturalmente, per non incorrere negli effetti collaterali molto pericolosi indotti dall'alcool.
Birra-vino-calorie

Ad esempio, com'è noto il vino rosso (e in parte anche il bianco), è ricco di sostanze antiossidanti (tra cui il resveratrolo, un polifenolo che conferisce la tipica colorazione a questa bevanda, e che protegge cuore e vasi sanguigni), mentre la birra contiene vitamine del gruppo B e minerali, tra cui il calcio. Tra le due bevande la più diuretica è senza dubbio la birra, che contene meno sodio, mentre il vino è più alcolico e disidratante (soprattutto il rosso, per via dei tannini) e va bevuto con più moderazione.

Ma dal punto di vista prettamente calorico, quindi energetico, cosa è meglio bere quando si è a dieta? Intanto, una premessa: se il nostro scopo è quello di dimagrire, sarebbe meglio limitare comunque il consumo di queste bevande a poche occasioni, magari una volta alla settimana o giù di lì (ovvero il giorno in cui possiamo "lasciarci" un po' andare in compagnia degli amici o del partner e mangiare un po' di più), soprattutto perché essendo calorie in forma liquida, il corpo tende a non riconoscerle e inoltre c'è sempre il pericolo di sgarrare.

Detto questo, veniamo alla calorie medie a cominciare dalla birra. In questo caso il computo varia a seconda della gradazione, e quindi:


  • Birra chiara: lattina da 33 cl 109 calorie; pinta da 50 cl 165 calorie
  • Birra doppio malto (la più alcolica): 33 cl 175 calorie ; pinta da 50 cl 265 calorie

Come si evince, nel caso della birra, se siamo a dieta conviene decisamente optare per una bella mezza pinta bionda a bassa gradazione alcolica, e fermarci lì, senza , possibilmente, consumarla con altri alimenti con lieviti, come la pizza ma, semmai, abbinandola ad un bel piatto di carne o di pesce con verdure. E il vino? Ecco le calorie


  • Vino rosso da pasto a media gradazione (12°): 70 calorie per bicchiere (10 cl)
  • Vino rosso strutturato ad alta gradazione (14°): 75 calorie a bicchiere
  • Vino bianco secco da pasto a bassa gradazione (10,5 °): 60 calorie a bicchiere (10 cl)
  • Vino bianco ad alta gradazione (13-14°): 68-70 calorie a bicchiere

Dalla tabella, si deduce che il vino (meglio bianco che rosso) leggero, un bicchiere a pasto, si può bere anche a dieta, ma senza "sforare" le quantità e sempre stando attenti a ciò che si mangia e alle calorie delle pietanze. Per stemperare l'alcool meglio optare, anche in questo caso, per un piatto proteico con contorno di verdure.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail