La dieta per dimagrire con un menù sano

Seguire una dieta dimagrante non significa necessariamente soffrire la fame o mangiare poco e male. Al contrario, una sana alimentazione, anche se ipocalorica, ci permette di perdere peso in modo salutare e durevole

Quando si segue una dieta per dimagrire in genere si tende ad optare per quelle "lampo", che ci permettano, in pochi giorni o poche settimane di "sofferenza", di smaltire anche parecchi kg.

Peccato che spesso questi regimi ipocalorici alla moda siano spesso, oltre che strampalati, anche del tutto sbilanciati e poco salutari. Per tale ragione come facilmente ci fanno perdere peso, altrettanto facilmente e rapidamente ce li fanno riacquistare con... gli interessi.
Dimagrire-menu-sano
Si innesca infatti quel classico effetto yo-yo che caratterizza le persone che altro non fanno che ingrassare e dimagrire entrando e uscendo da diete sempre diverse. Che fare per liberarsi da questo meccanismo "perverso"? C'è solo una soluzione, modificare la nostra alimentazione, a vita. Infatti la parola dieta, che deriva dal greco antico, non significa solo abitudini alimentari, ma è un termine più esteso, che in include lo stile di vita tout court.

Una dieta sana, anche se ipocalorica se dobbiamo intaccare qualche chilo di troppo di adipe, deve infatti essere seguita per la vita, e deve comprendere tutte le sostanze nutritive di cui necessitiamo per stare bene e in salute. Ecco un esempio di menù giornaliero perfetto per dimagrire in modo sano senza soffrire la fame.


  • Colazione: deve essere ricca e sostanziosa, per dare energia al corpo dopo il digiuno notturno ed evitare attacchi di fame a metà mattina. Inoltre, è provato che mangiare al mattino mezzora dopo la sveglia "accende" il metabolismo attivando il meccanismo brucia-grassi che ci permette di non ingrassare. Ecco i cibi consigliati (dolci e salati) : latte o yogurt interi, fette biscottate o pane tostato integrale con marmellata, oppure una bruschetta di pane con ricotta o con pomodoro e olio, o con prosciutti curdo. Terminate con un frutto di stagione
  • Pranzo: è il momento delle proteine, che danno la giusta carica all'organismo. L'idea e è comporre un piatto unico con pesce o carne (o legumi) + verdure, accompagnati da una fetta di pane integrale. Gli alimenti proteici non vanno abbinati tra di loro, quindi evitate di associare carne o pesce al formaggio o alle uova
  • Cena: via libera ai carboidrati (con saggezza). Concedetevi un piatto da 70 g di riso o pasta (anche integrali) conditi in modo semplice, (anche con un filo di olio a crudo), accompagnati da verdure crude o cotte in quantità libera, ad eccezione di quelle amidacee come patate, carote o zucca. Evitate anche la frutta e, semmai, mezzora prima di dormire rilassatevi con una buona tisana


Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail