La dieta Gift in 10 semplici regole: cosa mangiare, cosa evitare e come dimagrire

Scritto da: -

Quando si parla di dieta Gift, non si fa riferimento a un regime dietetico ben preciso, limitato da calorie, eliminazione ferrea di alimenti o di nutrienti, bensì ad uno stile di vita salutare, che basa i propri cardini sulla qualità dei cibi, sull’attivazione del metabolismo e sul contenimento dei picchi glicemici, i quali fanno produrre più insulina e portano ad ingrassare. È facile da seguire ed è sintetizzabile in 10 semplici regole, che servono da linee guida, in primis per avere una vita sana e poi anche per perdere peso.

Le prime tre regole sono fatte apposta per il controllo dell’insulina e per dare una prima scossa al metabolismo. Vediamo, infatti, come primo dictat, l’abbinamento delle proteine ai carboidrati, nei pasti principali, per rallentare l’assorbimento di questi ultimi ed evitare l’effetto rimbalzo dell’insulina. O ancora, si dà la preferenza ai cibi che contengono un indice glicemico basso, moderando l’assunzione di zucchero e farina bianca (che hanno IG alto), sostituendoli o limitandone gli effetti con legumi, verdure e soia. Circa la distribuzione dei pasti vale la regola della colazione da re, pranzo da principe e cena da povero, per garantire il giusto apporto energetico nei vari momenti della giornata e quando il metabolismo è più o meno sprintoso.

Le regole quattro e cinque sono dedicate a verdure, fibre e acqua, tutti elementi da consumare in quantità. In particolare frutta e verdura, tranne poche eccezioni (es. quelle troppo zuccherine), possono essere consumate in modo illimitato e, anzi, sono consigliate come spuntini di metà mattina e metà pomeriggio. Buona norma è anche iniziare i pasti principali con una bella insalatona o con verdura cotta, la quale rallenta l’assimilazione degli altri nutrienti e garantisce sazietà più a lungo. L’acqua poi, è un toccasana per eliminare le scorie in eccesso e non dovrebbe mai mancare anche sotto forma di tisane, acqua di cottura di minestroni e zuppe e succhi, rimedio mirabile per garantire le giuste funzioni digestive dell’organismo.

La regola sei esige particolare cura nella masticazione, che deve essere lenta, al fine di assaporare bene ogni boccone e permettere prima allo stomaco e poi all’intestino di non sovraffaticarsi. A tal proposito, anche la regola sette, impone un taglio deciso del trash food. I cibi spazzatura fanno male a pelle, salute generale e apparato digestivo, oltre che alla linea, a causa della loro eccessiva raffinazione industriale e all’uso (o abuso!) di grassi idrogenati, coloranti e conservanti. Molto meglio puntare su cibi sani, naturali e tenere il cioccolatino ripieno o la chicca di fine pasto come regalino settimanale. Un piccolo premio per essere stati bravi tutti gli altri giorni.

Non può mancare, come ci dice la regola otto, una costante attività fisica di tipo aerobico. La corsa, la bici, o anche la semplice camminata di almeno un’oretta, aiutano a sveltire il metabolismo, attivare la circolazione e portare il fisico ad una linea più asciutta e sana. Importantissimo poi, prima di iniziare la dieta Gift, che tende a risistemare gli equilibri del corpo, fare dei test che indichino eventuali intolleranze alimentari. Nel caso fossero presenti è necessario astenersi dal consumo dei cibi segnalati, preferendone altri e disintossicando l’organismo dai loro effetti negativi.

Tutto questo servirà al raggiungimento dell’equilibrio psico-fisico, il target della regola dieci. Non esiste corpo sano senza un umore vitale e una mente attiva. Conoscere gli effetti che determinati alimenti hanno su di noi, servirà anche a modularne l’assunzione e a garantirci minori livelli di stress quotidiani. A tal fine, conoscere i propri limiti, le proprie paure o frustrazioni e affrontarli con consapevolezza, non aiuterà solo lo spirito ad alleggerirsi, ma anche il corpo a fare altrettanto. Per una salute a 360 gradi.

Foto | TM News

Vota l'articolo:
3.67 su 5.00 basato su 6 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Pinkblog.it fa parte del Canale Blogo Donna ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.