Come pulire i filtri del condizionatore da sole e in modo perfetto

Il caldo è proprio arrivato. E con esso anche il desiderio di rinfrescare l'aria di casa. Vediamo come pulire i filtri dei nostri condizionatori, per godere di un fresco sano e confortevole

Già da qualche giorno il termometro esterno mostra temperature più calde, segno che l'estate alla fine è proprio arrivata. Per fortuna che a darci sollievo in casa ci pensano i condizionatori, che riducono l'umidità, rinfrescano l'aria delle stanze e ci facilitano anche un buon sonno notturno. Si, ma ad ogni cambio stagione è essenziale che si proceda ad una corretta pulizia dei filtri dell'unità interna (il classico split), che garantisce un flusso salubre e privo di allergeni e batteri che vi si possono annidare.

Questa operazione, spesso affidata a manutentori professionisti, in realtà può essere effettuata anche da noi in tutta tranquillità. Basta dotarsi di un po' di pazienza e di pochi attrezzi utili per pulire bene i filtri e avere una perfetta resa degli apparecchi a parete.

Pulire_filtri_condizionatore

In particolare serviranno:


  • Manuale di istruzioni del condizionatore (dove spesso viene suggerita una specifica procedura di manutenzione e pulizia e dove comunque è sempre presente una "mappa" con la posizione esatta dei pulsanti per aprire l'unità e sganciare i filtri)

  • Bacinella di una certa capienza contenente acqua e sapone neutro

  • Strofinacci o vecchi asciugamani puliti

  • Spray disinfettante per condizionatori d'aria (lo potete trovare nei negozi di bricolage)

Staccate la corrente per una maggiore sicurezza, aprite il frontalino dello split e staccate i filtri dal loro alloggiamento e mettete da parte (solitamente sono un paio per ogni macchinario). Se l'unità a parete presenta sporcizia, residui di polvere o macchie di condensa procedete alla pulizia interna con un panno umido e poi date una generosa spruzzata di spray igienizzante.

A questo punto dedicatevi ai filtri, immergendoli nella bacinella con acqua e sapone neutro (in molti usano lo shampoo per bambini, che non è aggressivo sui materiali) e lavateli delicatamente ma con cura. Dopo di che sciacquateli abbondantemente sotto l'acqua corrente del rubinetto o meglio ancora usando il getto della doccia, più efficace per eliminare ogni traccia eventuale di sapone.

Lasciate i filtri ad asciugare sopra agli strofinacci puliti e rimontateli solo dopo che saranno ben asciutti. Per una maggiore igiene potete dare un'altra spruzzata di spray igienizzante anche qui sopra, dopo di che ripristinate l'elettricità e lasciate andare il condizionatore acceso, tenendo le finestre di casa aperte per almeno un paio d'ore. In questo modo eliminerete anche l'odore un po' "alcolico" dello spray.

Ricordate che è necessaria anche una pulizia periodica dell'unità esterna del condizionatore, dove spesso si annida di tutto. Spolverate la scocca con un panno elettrostatico, aspirate con un aspirapolvere gli eventuali cumuli di sporcizia e infine lavate con un panno imbevuto di acqua e alcol. Ogni tanto fate anche controllare le batterie condensanti dell'unità da parte di un professionista, in modo da allungare la vita del condizionatore e non dover ricorrere a spese impreviste.

Foto | da Pinterest di Garde Forestier

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail