Come coltivare l'insalata: la lattuga, regina della bella stagione

Buonissima la lattuga, protagonista in tavola e nell'orto durante la bella stagione: ecco come coltivare la regina delle insalate

Avere sul balcone o in giardino uno spazio tutto nostro per coltivare fiori, piante, erbette e odori è una gran soddisfazione, in particolare se abbiamo una passione per l'orto fatto in casa che ci regala preziosi doni della natura. Proprio a tal proposito, chi non ha mai desiderato far crescere delle belle piantine di insalata per farne dei freschissimi e genuini piatti?

E allora, visto che la regina delle insalate è la lattuga, dal sapore dolce e dall'alto contenuto di acqua e minerali, perché non provare a seminarla seguendo tutti gli accorgimenti del caso? Nel giro di un mese-un mese e mezzo, se siamo state brave e attente, potremo già tagliare cespi e foglie per usarli degnamente in cucina.

Coltivare_insalata_lattuga

La prima cosa da sapere sulla lattuga è che ne esistono tantissime varietà, ma non tutte sono adatte ad essere seminate durante il periodo caldo. La stagione preferita di questa insalata è infatti la primavera, che le dà luce senza sottoporla a stress termico (il solleone la fa invece germinare troppo in fretta facendo diventare le foglie amare al gusto).

Tuttavia, ci sono tipologie di lattuga perfette per ogni stagione, quindi basta acquistare le sementi giuste per ogni periodo dell'anno (ad es. la romana è perfetta in estate), ricordando di evitare sempre di lasciare le piantine a rischio gelate o al contrario far prendere loro sole diretto. Per il resto va detto che la coltivazione di questa insalata non dà particolari problemi e può essere seminata sia in vaso, sia nell'ortale insieme ad altre piante (in video viene mostrata la semina in un contenitore di fortuna fatto con le cassette della frutta).

Dotatevi di terriccio di buona qualità e se seminate in vaso fase un primo strato di ghiaietta prima di versate la terra. Seminate a spaglio in caso di insalata da taglio, coprite con un altro sottile strato di terra, irrigate, mettete ancora semini, terra e concludete con acqua (se preferite l'insalata da cespo invece seminate a filari nell'orto). Ricordate che la lattuga è avida di liquidi quindi mantenete il terreno sempre umido, bagnandolo nelle ore serali.

La lattuga da cespo è pronta per essere raccolta quando si percepisce al tatto che è bella gonfia e piena. Nel caso di lattuga da taglio, la raccolta avviene quando le piantine raggiungono circa i 12cm di altezza, andando a tagliare appena sopra il colletto.

Per avere sempre insalata fresca vi suggeriamo di procedere ad una nuova semina ogni 15-20 giorni.

Foto | da Flickr di Photofarmer

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail