Convertita all' Islam s'innamora di un militante tunisino, arrestata in America

Shannon ha scelto la lotta armata per amore e per fede. Questa la storia di ragazza americana convertita all’islam che stava per lasciare gli Usa e andare in Siria a combattere.

L’amore può avere mille volti, mille sfumature e mille religioni. Quando però la fede prende il sopravvento sul sentimento, spesso si fanno gesti inconsulti. Proprio come è successo a una ragazza americana. Si è convertita all’Islam a 19 anni e si è innamorata di un ragazzo, un militante tunisino in Siria, conosciuto online.

jihad

Dopo un periodo di frequentazioni sul web, durante cui si sono scambiati promosse e dichiarazioni d’amore, Shannon Conley del Colorado ha deciso di lasciare il suo Paese per raggiungerlo e prendere parte alla lotta armata. È stata ovviamente arrestata. Come mai? Prima di partire è stata addestrata in tecnica militare e di pronto soccorso.

È stata indottrinata a dovere. Insomma, un piccolo soldatino pronto a combattere per amore. Peccato che la giovane, ingenuamente, si è confidata con una persona legata alla Chiesa di Denver ed è stata segnalata all’Fbi. Gli agenti hanno fatto di tutto per farle cambiare idea, si sono rivolti anche ai genitori, ma nulla. La situazione è precipitata quando ha comprato un biglietto aereo per la Turchia, zona in cui avrebbe lavorato come infermiera per una brigata ribelle. L’Fbi a questo punto è intervenuto e l’ha fermata. La storia risale a febbraio, ma è stata resa pubblica solo in questi giorni.

Per amore si fanno numerose pazzie e la storia di Shannon non è così unica. Sono numerose le ragazze americane in Siria a fianco degli insorti.

Via | Corriere

  • shares
  • Mail