Le 5 scienziate italiane più famose

Sono scienziate, sono donne e stanno lavorando per cambiare in meglio il Mondo. Ecco le signore della scienza italiane… almeno alcune, perché sono tantissime le ricercatrici meno note che ogni giorno s’impegnano in modo straordinario.


La scienza italiana veste di rosa, così come tanti settori un tempo solo maschili. Pensiamo all’agricoltura e all’archeologia. Proprio quest’anno L’Oréal Italia per le Donne e la Scienza ha premiato cinque scienziate italiane con delle borse di studio da 15 mila euro l’uno. Le signore della ricerca sono 5 giovanissime professioniste: Irene Paterniti, 31 anni, dottoressa in Scienze biologiche a Messina,
Maria Enrica Di Pietro, 27 anni e una laurea in Chimica, Alice Frigerio, 34 anni, ha studiato ad Harvard, Sarah Caronni, 35 anni, laureata a Pavia in Scienze naturali, e Maria Loredana Marcovecchio, 34 anni, una laurea in Medicina a Chieti, tre anni di studi a Cambridge. Tutte stanno lavorando per rendere questo mondo migliore.

elena cattaneo

Chi sono però le scienziate italiane più famose? Un simbolo per tutte le donne è Rita Levi-Montalcini, neurobiologa e Nobel per la medicina. Margherita Hack, scomparsa l’anno scorso, è un’astronoma italiana: impegnata nello studio delle stelle, per anni ha fatto sentire la sua voce anche su tematiche sociali, come le coppie di fatto e l’ateismo. Non possiamo non ricordare la famosa matematica Pia Nalli.

È nota a tutti Elena Cattaneo, fisica italiana e massima esperta nel settore delle cellule staminali e delle malattie neurodegenerative. Dal 2013 è senatrice a vita, terza donna dopo Camilla Ravera e Rita Levi Montalcini. Fabiola Gianotti è alla guida del gruppo che al Cern di Ginevra ha trovato il bosone di Higgs, per questo lavoro, secondo la rivista americana Time tra le cinque persone più importanti del 2012. Infine, al quinto posto possiamo mettere Samantha Cristoforetti, che non è proprio una scienziata ma è la prima donna astronauta italiana e proprio quest’anno, a fine 2014 a bordo di una navicella russa Soyuz, partirà per la Stazione spaziale internazionale.

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail