Pausa pranzo in ufficio, 6 buone ragioni per non saltare il pasto

Saltare il pranzo per non interrompere il lavoro è un'abitudine estremamente dannosa per la salute e soprattutto non è affatto utile a dimagrire. Vediamo perché in 6 punti (tutti sa segnarsi)

State lavorando a qualche progetto molto importante, avete pochissimo tempo utile per la pausa pranzo, così decidete di saltarla a piè pari. Tanto - pensate - poi rientrate a casa e vi "rifate" con gli interessi gustandovi una lauta cena.

Il giorno dopo il rituale si ripete, e così per settimane, finché saltare il pasto di metà giornata diventa un'insana abitudine che, però, vi sembra molto "intelligente". Magari, pensate tra voi e voi, quel pasto in meno si tradurrà in un girovita più sottile. Sbagliato. Su tutti i fronti.

Pausa-pranzo-ufficio
Saltare i pasti, e soprattutto saltare il pranzo, è una scelta deleteria per l'organismo e per il suo benessere, e certo non contribuisce a farvi dimagrire se avete qualche chilo in più da smaltire. Ci sono diverse ragioni di natura fisiologica e psicologica per cui non ci fa mai bene ridurre i pasti della giornata e far trascorrere troppe ore tra un pasto e l'altro, ma ne abbiamo "sintetizzate" sei, tutti da "appuntarsi" a mente:


  1. Saltare i pasti rallenta il metabolismo. Ciò accade perché il nostro corpo necessita di continue energie (date dalle calorie) per compiere le sue funzioni vitali. Se noi saltiamo i pasti diamo al cervello il "segnale" (sbagliato) che ci sia penuria di cibo, il che induce subito un rallentamento del metabolismo per evitare sprechi energetici. Ergo, il corpo brucia di meno e accumula di più
  2. Consumare il pranzo fa stare bene e aumenta le aspettative di vita. Questo pasto centrale, se ben bilanciato e sano, regola i livelli di insulina nel corpo e aiuta le funzioni cognitive
  3. Mangiare potenzia la produttività. Se vogliamo migliorare le nostre performance lavorative, abbiamo bisogno di introdurre calorie nel corpo, c'è poco da fare. Consumare un buon pranzo ci permette di essere ancora molto produttivi durante il pomeriggio e la serata
  4. Fare la pausa pranzo ci allontana dai... germi. Che ci crediamo o meno, il pc, il tavolo di lavoro, e tutti gli altri ambienti in cui svolgiamo le nostre mansioni sono un ricettacolo di bacilli, pertanto fare una pausa ogni tanto ci fa solo bene. Se, poi, questo breack ci serve per introdurre nel corpo sostanze nutritive che potenziano il nostro sistema immunitario, meglio ancora!
  5. Fare un pasto leggero ma completo durante la pausa dal lavoro ci espone meno al rischio di "piluccare" in continuazione proprio mentre stiamo svolgendo le nostre mansioni. E' appurato che quando siamo distratti mangiamo di più senza accorgercene, pertanto la cosa migliore è quella di "stoppare" con qualsiasi attività stiamo svolgendo per goderci il nostro pasto concentrandoci sull'atto del mangiare
  6. Fare la pausa pranzo è anche un buon modo per ridurre i livelli di stress. Stacchiamo la spina e ci gratifichiamo, meglio di così!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Fonte| iwantherjob.com
Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail