Le differenze culturali nel mondo a proposito di donne

Il galateo è sapersi comportare in una determinata situazione con gusto, eleganze e rispetto delle tradizioni. Diventa fondamentale se ci si reca in un Paese straniero.

Ogni Paese ha la sua storia e la sua cultura. La posizione femminile, di conseguenza, cambia moltissimo e le signore sono impegnate in battaglie sociali a ogni angolo del mondo. I temi da affrontare sono numerosi, dalla parità di genere alla religione, dai matrimoni d’amore all’affidamento dei figli in caso di divorzio. Perché questa premessa? Perché siamo ancora in periodo di vacanze, ma presto torneremo tutti in ufficio. Se avete quindi intenzione di recarvi in un altro Paese, magari anche per un viaggio d’affari, state attenti al galateo.
donne-cinesi

In India le donne dovrebbero indossare abiti con pantaloni o comunque molto coprenti. Inoltre, se siete abituate a presentarvi offrendo la vostra mano, sappiate che potete farlo solo con uomini occidentali. Se siete in Medio Oriente, portate con voi un velo con cui coprire la testa quando necessario e ovviamente non scoprite troppo le gambe e non indossati abiti scollati.

Siete in Giappone? Ecco qui le donne non dovrebbero portare i pantaloni, perché potrebbe risultare offensivo per gli uomini giapponesi e devono calzare solo scarpe basse per non risultare più alte dei maschi e dare una sensazione di superiorità. In Sudafrica la donna imprenditrice non è vista benissimo, ma può ritagliarsi un ruolo importante dimostrando di avere competenze. E in Cina? Anche in questo caso è fondamentale prestare attenzione al look, per non offendere i colleghi uomini con abiti un po’ poco castigati. Inoltre, le signore non devono bere ai pasti.

Via | Expatknowhow

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail