5 buoni usi alternativi del detersivo per piatti

Non solo stoviglie. Il detersivo per piatti ci aiuta nelle faccende domestiche in mille modi diversi. Eccone 5

Se pensavate che il detersivo per piatti fosse solo un valido alleato nella lotta contro la sporcizia di bicchieri, posate e stoviglie, siate pure pronte a ricredervi. Eh si, perché questo prodotto classico, facilmente reperibile in qualunque supermercato, è una panacea per molti mali di igiene.

Il detersivo per piatti infatti, grazie alla sua consistenza e alla sua proprietà anti-grasso (quella che per capirci ci aiuta a far brillare le pentole dopo che ci abbiamo cucinato dentro untuosissimi arrosti), è un ottimo aiuto per molte faccende domestiche. Noi qui vi diciamo le 5 principali.

Usi_detersivo_piatti


  1. Smacchiatore per abiti - Meglio di molti smacchiatori classici per indumenti, il detersivo per piatti rimuove in modo efficace le macchie di unto (sugo, olio, salse, ect...) dal vostro capo preferito, purché non sia troppo delicato. Vi basta versarne una goccia sulla zona da trattare, lasciar agire una decina di minuti e poi strofinare fino a far venire via la patacca.

  2. Pulizia dei gioielli - Per pulire i gioielli in oro non servono grandi prodotti. Basta infatti lasciare a mollo in una bacinella d'acqua calda con qualche noce di detersivo per piatti i monili e poi lavarli con uno spazzolino.

  3. Pulizia delle piastrelle - In bagno e in cucina soprattutto, l'igiene è indispensabile. Invece proprio qui la sporcizia si accumula molto più facilmente che nelle altre stanze. Cosa fare quindi? Lindare ogni superficie piastrellata con acqua e detersivo per piatti, che sgrassa efficacemente ogni punto.

  4. Pulizia degli accessori per capelli - Pettini e spazzole, venendo naturalmente a contatto con l'unto fisiologico dei capelli, tendono a rovinarsi facilmente. Eliminate ogni traccia di sporco tenendo ogni tanto a bagno questi accessori in un'emulsione di acqua calda e detersivo per piatti, torneranno come nuovi.

  5. Contro le macchie di olio motore - Il garage è un patchwork di macchie di unto di olio motore? Eliminatele in fretta e senza troppi drammi coprendo le parti sporche con bicarbonato e detersivo: strofinate per far amalgamare i due ingredienti e lasciate agire qualche ora. Al risciacquo magicamente vedrete il colore originario del pavimento. Se così non fosse ripetete pure l'operazione.

Foto | da Flickr di Bill Selak

  • shares
  • Mail