Come coltivare un orto sul balcone, regole e consigli utili

Voglia di trasformare il balcone di casa in una piccola oasi verde? Vediamo come farlo al meglio allora. Ecco i consigli per il perfetto orto domestico

L'orto domestico è una delle cose più soddisfacenti da gestire e curare. La nostra piccola area verde, a patto che venga curata con attenzione e tanto amore, può infatti donarci frutta e verdura sempre fresche e sane, perfette per sopperire al fabbisogno della famiglia.

Per avere un orto sul balcone bisogna però seguire alcune regole auree che ci permettano di crescere le nostre pianticelle forti e rigogliose. La prima è sicuramente rispettare per quanto possibile i cicli fisiologici di ogni arbusto, senza "stressarlo" troppo, le altre le trovate tutte di seguito. Pronte a prendere appunti?

Orto sul balcone

Iniziamo col dire che ogni ortaggio, così come ogni frutto o pianta aromatica ha le sue esigenze di sole, acqua e spazio (senza contare ovviamente la tipologia del terreno, che tuttavia è anche meno importante di tutto il resto). Per tale ragione, a seconda del tipo di prodotto che vogliamo coltivare, è bene predisporre le condizioni ottimali per una corretta e salutare crescita di ciascuno.

Il primo step è certamente acquistare dei vasi della capienza giusta. La cosa può sembrare inutile, ma in verità ci sono piante che crescono più velocemente di altre, piante che si estendono molto in profondità e altre in larghezza. Perciò, se non volete che la vostra creatura vegetale soffra, è bene che la alloggiate in una casetta adatta.

Orto sul balcone

Qualche esempio: se per un basilico va anche bene partire con un vaso di 12-15cm di diametro, per coltivare l'insalata o le carote dovrete aggiungere altri dieci centimetri, fino ai 45-50 di una pianta di zucchine (uno degli ortaggi più desiderosi di spazio).

Attenzione, come già detto, anche alla posizione dei vasi. Tenendo conto che non esistono molte piante che gradiscono i venti, è bene fare in modo di riparare le ospiti del balcone affinché non siano rovinate dai forti spifferi. Invece occhio al sole, perché ogni arbusto ha bisogno di una maggiore o minore esposizione alla luce per crescere bene.

Orto sul balcone

Quando acquistate piantine già formate, che probabilmente alloggiano in contenitori molto più piccoli di quelli necessari, programmate un travaso in recipienti più grandi, con terriccio universale possibilmente mescolato con compost. In questo modo darete alla pianta il giusto nutrimento.

Altra regola universale: la base del terreno. Salvo piante acquatiche, la maggior parte degli arbusti ama l'acqua ma non gli allagamenti, causa di marciumi delle radici. Quando dovete fare un travaso, abbiate cura di mettere sul fondo del contenitore uno strato di argilla espansa prima di versare la terra.

Orto sul balcone

E preferite comunque i vasi bucati in fondo, che fanno uscire l'acqua in eccesso evitando i ristagni di liquidi. Una volta ogni 15-20 giorni aggiungete alla normale acqua delle irrigazioni un tappino di concime liquido adatto. E se il clima prevede gelate predisponete dei fogli di tessuto-non tessuto per coprire le piante di notte.

Con questi pochi accorgimenti vedrete che bei frutti vi darà, a tempo debito, l'orticello domestico.

Orto sul balcone

Orto sul balcone
Orto sul balcone
Orto sul balcone
Orto sul balcone
Orto sul balcone
Orto sul balcone

Gallery | da Flickr di borkur.net; Ruth and Dave; Ruth and Dave; tillwe; Hair Squared; Hair Squared

  • shares
  • Mail