Il reggiseno compie 100 anni, auguri al capo di lingerie più amato e odiato

Il 3 novembre 2014 il reggiseno compie 100 anni e non li dimostra, essendo ancora oggi uno degli accessori più utilizzati dalle donne di tutto il mondo. Donne che, però, si dividono, tra chi lo ama e chi lo odia.

Il reggiseno compie i suoi primi 100 anni di vita. O meglio, il brevetto del reggiseno compie 100 anni, dal momento che secondo alcune recenti rivelazioni pare che accessori del genere esistessero anche nel Medioevo. Ma la data in cui nasce il reggiseno moderno, quello che noi oggi indossiamo tutte o quasi tutte e che tutte o quasi tutte amiamo e odiamo al tempo stesso, è proprio quella del 3 novembre del 1914. Esattamente 100 anni fa.

Secondo le ultime rivelazioni, il reggiseno sarebbe nato nel 400, anche se il brevetto è del 1914. Se negli anni Settanta è diventato il simbolo della protesta femminile, con donne del movimento femminista in piazza a bruciare il capo di lingerie, anche oggi il reggiseno è amato e odiato al tempo stesso: un aiuto fondamentale per sostenere il seno e per modellarlo, grazie ai più recenti modelli che riescono anche a regalarci taglie in più (o taglie in meno!), spesso, però, risulta scomodo e fastidioso. Soprattutto se non si sa come scegliere al meglio la taglia di reggiseno giusta per il nostro decollete.

Ma tornando alla storia del reggiseno, fu Mary Phelps Jacobs, meglio conosciuta Caresse Crosby, a ideare per sè un modello che le consentisse di indossare un abito da sera trasparente e scollato, avendo tutto il sostegno possibile. Già in epoca romana le donne usavano una fascia di cuoio per appiattire i seni troppo abbondanti o modelli che davano sostegno. Ma è nel 1914 che viene posto il brevetto del moderno reggiseno, come lo conosciamo noi oggi.

Il reggiseno nasce così per caso, per l'esigenza di una donna, come spesso accade per le invenzioni più rivoluzionarie che siano mai state ideate.

reggiseno compie 100 anni

Foto | da Flickr di liewcf

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail